fbpx
Categorie
Senza categoria

Feng Shui: ristrutturare e vivere bene.

Feng Shui: ristrutturare e vivere bene.

Ristrutturare casa può cambiare il modo di vivere. Non c’è forse occasione migliore di una ristrutturazione per abbracciare anche un’antica tradizione cinese che prevede la purificazione dell’energia interna alla propria casa: il Feng Shui.

Stiamo parlando di una pratica per cui la disposizione delle stanze e degli arredi in un edificio influenza il flusso di energie che lo attraversano e quindi anche il benessere di chi vi trascorre il proprio tempo.

Seguire le regole del Feng Shui può quindi essere un modo per ricercare un nuovo benessere, bilanciando le energie positive e negative.

Il termine significa vento ed acqua e richiama l’equilibrio fra opposti: lo Yin e lo Yang. Posizione geografica, oggetti, colori giocano tutti un ruolo fondamentale nel rendere un luogo equilibrato ed armonico.

Un ingresso luminoso.

L’ingresso di un edificio viene considerato il punto fondamentale di accesso di tutta l’energia vitale: è quindi una delle zone più importanti a cui dedicare la propria attenzione.

È consigliabile tenere un ingresso ordinato, privo di elementi superflui, in modo da avere un ambiente minimale, pulito e sgombro.

Spazio e pulizia sono due elementi che favoriscono l’ingresso di energie positive, perché attraverso le operazioni che consentono di rimuovere il superfluo e pulire le scorie si creano le condizioni ottimali per fare spazio alle nuove e migliori energie vitali.

La luce è poi molto importante: naturale o artificiale, purché sia presente il più possibile.

Finestre.

Dalle finestre si guarda il mondo, proprio come si fa con gli occhi. Ed esse sono questo: gli occhi degli adulti in casa, mentre per i bambini simboleggiano la voce.

Vanno pulite regolarmente, per favorire l’ingresso della luce naturale, che ci riempie di vitalità ed energie: ci sveglia naturalmente, senza il suono brusco e stressante di un dispositivo elettronico, dona brillantezza ai colori, alle cose ed agli esseri viventi.

Si può dire che tutto l’edificio diverrà più vitale ed energico grazie alla luce, e lo sguardo dei suoi abitanti più attento, presente e focalizzato.

È poi buona norma utilizzare detergenti naturali e non tossici, come ad esempio una soluzione di aceto di vino bianco, acqua ed olio essenziale.

Porte.

Nel Feng Shui le porte rappresentano la voce umana e la comunicazione. Sono il passaggio attraverso cui farsi raggiungere dalle novità e dalle opportunità positive.

Per valorizzarle al massimo bisogna accertarsi che possano aprirsi almeno a 90 gradi, quindi che non siano presenti ostacoli o disordine dietro di loro. Questo comporterebbe una chiusura ad alcune parti positive dell’esistenza.

In secondo luogo è bene sempre controllarne la funzionalità: cardini e cerniere devono rispondere senza sforzo né cigolii, in modo che le porte si aprano e chiudano con facilità.

I flussi di energia saranno il più scorrevoli possibile.

Posizione dominante.

Un altro elemento del Feng Shui è la posizione dominante, ovvero quella che il soggetto può prendere nella propria vita.

Può essere cercata per il letto, i fornelli, la scrivania…

È importante, quando ci si trova in prossimità di questi ultimi, riuscire a vedere la porta senza essere direttamente in linea con essa.

In questo modo si è esposti alle migliori energie ed opportunità, governando la propria vita nel modo migliore.

Una casa senza ostacoli.

Percorrere la propria casa è un’azione che spesso si fa in automatico, senza consapevolezza. È importante invece portare piena attenzione a questo percorso, in modo da renderlo il più semplice e lineare possibile. È opportuno rimuovere ogni ostacolo fisico, riparando le cose che ci creano interazioni scomode o faticose, e liberandoci di tutto ciò che non serve più o che non è mai davvero servito.

Le parole d’ordine sono essenzialità, ordine e pulizia ma ricorda: a piccole dosi, con calma e gentilezza. 

Purificare gli spazi.

Gli spazi creati e preservati vanno anche purificati, sia da un punto di vista fisico che energetico. Spargere essenze, incensi, fumi di oli essenziali profumati, può essere un rituale potente per evocare un nuovo inizio e cambiamento nella propria vita. Può essere lo stimolo necessario a concentrarsi su nuove azioni e nuovi obiettivi.

Piante.

Nel Feng Shui le piante simboleggiano l’energia vitale. Sono un canale in cui scorre freschezza, energia, salute, un legame con la natura e con tutti i gesti che richiamano il prendersi cura della vita, la loro come la nostra.

È importante scegliere piante che si adattino all’ambiente circostante, sia da un punto di vista estetico che funzionale (quantità di illuminazione, temperatura). Alcune piante particolarmente indicate per il Feng Shui sono il pothos e la cosiddetta lingua di suocera o sansevieria.

Le piante purificano l’aria dalle tossine ed attraggono buona sorte e prosperità.

L’importanza del cambiamento.

Un altro elemento fondamentale del Feng Shui è il continuo cambiamento: come nell’esistenza esso è fondamentale per consentire all’individuo di evolversi, così lo è per le energie della casa. Cambiare spesso disposizione degli spazi e degli arredi, rinnovare piante e decori è fondamentale in questo senso.

Anche ristrutturare la propria casa è un passo fondamentale per iniziare una nuova fase della propria vita, all’insegna della vitalità e della prosperità.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

× Possiamo aiutarti?