fbpx
Categorie
Senza categoria

Pavimento alla veneziana: fascino dal sapore antico.

pexels-big-element-17410423

Pavimento alla veneziana: fascino dal sapore antico.

Il pavimento alla veneziana è una scelta di arredo dotata di un grande fascino che sta tornando sempre più in voga: è in grado di conferire un’aura raffinata ed elegante a tutto l’appartamento, ma è necessario che venga posato a regola d’arte.

Viene infatti realizzato con una tecnica particolare, quella del seminato, che si inserisce in una lunga tradizione artigianale: attenzione ai materiali e ai metodi di posa sono aspetti fondamentali per chi voglia avere questo tipo di pavimento. Non si può certo improvvisare!

Il seminato veneziano è uno dei più antichi pavimenti nella storia dell’architettura: chiamato anche mosaico, battuto o graniglia, è caratterizzato da una base in tinta unita arricchita poi da tanti frammenti colorati, che in origine erano frammenti di cotto o scarti di altre lavorazioni.

Se anticamente la superficie di questo pavimento non era levigata, oggi invece lo è, così come viene utilizzata una grana decisamente più fine.

Se il materiale originale per realizzare il seminato veneziano è molto costoso, oggi fortunatamente esistono altre soluzioni che ci consentano di riprodurlo perfettamente a prezzi più economici: ancora una volta il grès si rivela un alleato prezioso. Molto resistente, versatile e di facile installazione, il grès porcellanato sarà in grado di garantirci un fascino “alla veneziana” senza tempo.

È una scelta stilistica sicuramente perfetta per gli amanti dello stile classico ma non solo: la sua finitura ha la capacità di adattarsi perfettamente a qualunque stile o arredamento, grazie ad una palette cromatica ricca e variegata.

Dove inserire il pavimento alla veneziana.

Il pavimento alla veneziana è perfetto per risaltare l’ingresso della vostra casa,  rendendolo elegante e luminoso, e garantendo una certa facilità nelle pulizie; in cucina assicurerà un ambiente igienico, moderno e dal sapore antico allo stesso tempo; nella zona living sarà in grado di plasmare l’ambiente dividendolo in zone diversificate, sposandosi benissimo con pavimenti in legno o grès, per assicurare un effetto glam e raffinato; infine in bagno potrà rappresentare il rivestimento perfetto non solo per il pavimento ma anche per le pareti, donando un aspetto contemporaneo e ricercato.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Categorie
Senza categoria

Mosaico in cucina: lusso e carattere.

Mosaico in cucina: lusso e carattere.

Fra le tante soluzioni di rivestimento per la cucina, oggi parliamo del mosaico, una scelta tradizionale ma anche flessibile ed adatta agli stili più moderni ed originali.

Se un tempo si usavano davvero le tessere, una per una, fino a comporre il disegno o fantasia desiderati, oggi la soluzione più in voga è quella del gres porcellanato effetto mosaico, materiale dai mille utilizzi, in grado di creare motivi geometrici adatti ad ogni esigenza.

Scegliere un rivestimento con effetto mosaico significa sicuramente richiamare una storia millenaria ed un fascino lussuoso senza tempo: il suo carattere forte, deciso, caratterizza marcatamente ogni ambiente al quale viene destinato, compresa la cucina.

Quella del grès, nello specifico, è anche una soluzione piuttosto pratica ed economica, che permette di ottenere infinite fantasie geometriche e non, e di adattarsi a qualunque gusto o esigenza di stile. Mixando colori, texture, disegni, è possibile trovare il giusto equilibrio per ogni realtà.

Ecco alcune delle soluzioni principali.

Tono su tono.

Se il monotono è sicuramente un classico senza tempo, scegliere di abbinare diverse gradazioni permette di ottenere un effetto raffinato, tridimensionale e di rompere quella monotonia un po’ statica in cui si rischia di cadere con la prima opzione.

Colori a contrasto.

Per chi ama invece gli effetti decisi, di grande impatto, un’ottima opzione può essere quella di giocare sui contrasti: un rivestimento a mosaico di un colore decisamente diverso rispetto a quello predominante in cucina può creare uno stacco scenografico, mettere in risalto alcuni elementi, rompere nettamente la monotonia.

Stampe e creatività.

Il rivestimento a mosaico è in generale un grande amico della creatività: grazie alle infinite varianti delle sue tessere, giocando con forme, colori, dimensioni, è possibile esplorare gli effetti più diversi. Si possono ricreare fantasie e stampe di proprio gradimento e modellare la personalità della propria cucina, sbizzarrendosi con scritte, motivi, giochi cromatici. Rivestire una certa parete e lasciare libere le altre permette inoltre di organizzare e dividere gli spazi visivamente, plasmando i volumi della vostra cucina in modo originale e personale.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Categorie
Senza categoria

Pratico, versatile e low cost: alla scoperta del linoleum!

pexels-monstera-production-6373486

Pratico, versatile e low cost: scopri i vantaggi del linoleum!

Il pavimento è una delle componenti più importanti quando si parla di ristrutturare la propria casa. Scegliere il materiale più adatto potrebbe sembrare scontato, ma non lo è affatto: a giorno d’oggi i materiali disponibili sono sempre di più.

Se quelli di ultima generazione offrono vantaggi innovativi, anche quelli più tradizionali possono riservare delle sorprese e diventare delle nuove tendenze.

Uno di questi è proprio il linoleum, uno dei materiali ormai più in voga del momento. Uno dei suoi più grandi pregi è la sostenibilità e la capacità di adattarsi a molti stili ed ambienti differenti.

Inventato in Scozia negli anni ’60, viene oggi utilizzato per edifici pubblici e privati, per ambienti esterni, interni e per capannoni industriali.

Degno di nota è l’incremento del suo utilizzo proprio in ambito privato: resiliente, facile da curare e altamente igienico.

Linoleum: un identikit.

Il linoleum è un materiale totalmente amico dell’ambiente: la sua ecosostenibilità è dovuta alla sua composizione in materie prime naturali quali resina, sughero, tuta, olio di semi di lino.

Si tratta di un rivestimento resiliente ed elastico, piuttosto sottile, facilmente lavorabile e lavabile, nonché isolante ed impermeabile. È inoltre totalmente riciclabile, dura a lungo ed ha proprietà antiscivolo, che lo rendono anche piuttosto sicuro in caso di bambini ed anziani. Quest’ultima caratteristica giustifica chiaramente il suo ampio utilizzo, nel corso dei decenni, in edifici pubblici come ospedali, scuole, palestre, aeroporti, biblioteche, cinema.

Come detto sopra, attualmente il suo utilizzo si sta decisamente diffondendo anche in ambito privato, grazie alla sua versatilità e resistenza, nonché alla sua capacità di creare ambienti caldi, accoglienti, confortevoli. Via libera dunque al suo utilizzo in alberghi ed abitazioni, tenendo presente che scegliere il linoleum come rivestimento significa optare per una soluzione rapida ed efficiente.

Un pavimento in linoleum può essere velocemente sovrapposto ad una pavimentazione preesistente oltre che disposto come supporto di nuova costruzione.

Qualche svantaggio: tende a deformarsi nel tempo a causa di temperatura e sbalzi termici, nonché dell’umidità che può essere presente in ambienti come il bagno o la cucina; necessita davvero di una posa a regola d’arte, che eviti la formazione di sacche d’aria o umidità sotto la sua superficie, col rischio di compromettere l’ambiente circostante.

Ricapitolando, un pavimento in linoleum è una soluzione economica, pratica ed ecologica, perfetta se il budget di ristrutturazione è contenuto.

Basti pensare che il suo costo base di partenza si aggira sui 22 euro al mq, indecentemente dal taglio a piastrella o a rotolo. Una variazione di prezzo è prevista sulla base della tipologia e dello spessore.

Come posare il linoleum.

Il linoleum può essere posato a colla oppure a secco. Scegliere fra le due tipologie dipende molto dal tipo di ambiente circostante al pavimento: se l’esigenza primaria è l’igiene conviene optare per una posa a secco, che garantisce una pulizia più facile ed efficace, mentre per un piccolo ambiente senza esigenze particolari si può scegliere invece una posa a colla, perfetta in caso di un taglio del linoleum a piastrelle.

La praticità di questo materiale si traduce nella possibilità di poterlo installare in autonomia, sebbene sia fondamentale fare molta attenzione ad evitare la formazione di sacche d’aria o di umidità, come detto sopra. È consigliabile, a questo proposito, aiutarsi con uno spazzolone per meglio stenderlo ed evitare corrugamenti.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

× Possiamo aiutarti?