fbpx
Categorie
Senza categoria

Consigli per un top cucina… al top!

Consigli per un top cucina… al top!

Una delle componenti più importanti della vostra cucina è il top, cioè il piano di lavoro principale su cui vi troverete a trascorrere la maggior parte del vostro tempo e di tutte le lavorazioni necessarie per cucinare.

Come tutti gli elementi di una nuova casa, quando si parla di ristrutturare, deve unire in sé funzionalità e stile: non sarà solo utile ma anche fondamentale per portare un valore estetico aggiunto a tutto l’ambiente.

Il top cucina è fondamentale non solo quando si ristruttura una cucina interamente ma anche semplicemente per rinnovarla e rinfrescare tutto l’ambiente: la sua influenza sarà molto profonda anche sul resto della vostra cucina. Per tutti questi motivi, la scelta del materiale in cui realizzarlo sarà molto delicata e dovrà tenere conto di molti fattori diversi.

Prezzo, manutenzione, design, funzionalità, durata: molte caratteristiche da bilanciare con attenzione, possibilmente con l’aiuto di un interior designer professionista.

Marmo.

Il marmo è un materiale lussuoso, elegante e senza tempo. Dal punto di vista estetico è anche molto versatile, in quanto è possibile acquistarne di diverse tonalità, dai colori più chiari a quelli più intensi e scuri.

È però anche molto delicato: la sua porosità lo rende piuttosto sensibile a certi liquidi come olio, vino e caffè e alle sostanze chimiche. Inoltre richiede una manutenzione accurata con prodotti specifici. È altresì resistente agli urti ma non al calore, che potrebbe causare delle crepe.

Sicuramente è un materiale in grado di garantire alla vostra cucina una raffinatezza unica, luminosa, naturale: particolarmente adatto se lo stile da voi prescelto è quello classico.

Granito.

Per coniugare estetica e funzionalità, il granito può essere un’ottima scelta: resistente al calore e alle abrasioni, disponibile in vari colori e fantasie naturali, è flessibile, potendosi adattare sia agli stili più moderni che i più retrò.

Perfetto per fronteggiare pentole ed altri utensili, presenta comunque una certa porosità e quindi una minor resistenza alle macchie e al contatto con i liquidi.

Legno.

Il legno massello rappresenta un’opzione molto valida per il top cucina: è in grado di conferire calore, armonia, e personalità all’intera cucina. È una soluzione economica e di grande valore estetico: venature e nodi rendono ogni top unico ed originale.

La vasta gamma di varietà (quercia, ciliegio, acero) consente di creare un design unico e particolare per ogni cucina, coniugando eleganza a resistenza all’usura e al tempo.

Il legno si rivela quindi una scelta economica e sostenibile, specie se curato nel modo adeguato, e seppur sensibile ad umidità e sollecitazioni meccaniche, è molto versatile: perfetto con lo stile rustico o shabby chic.

Quarzo.

Il quarzo è un’opzione perfetta per molti stili diversi: classico, minima, country, contemporaneo. Insomma, un jolly di grande impmattico estetico e molto performante. È infatti molto resistente a macchie e graffi, anche se sensibile al calore; è inoltre impermeabile.

Laminato.

Il laminato è una soluzione particolarmente economica e versatile: ha il duplice vantaggio di salvare il vostro budget e risolvere non pochi problemi di design. Può essere inserito facilmente in cucine moderne a isola ed è molto facile da manutenere: leggero, facile da pulire, richiede solo un po’ di attenzione in più per quanto riguarda eventuali graffi e shock termici.

Acciaio inossidabile.

L’acciaio inossidabile è un’opzione irriducibile per il top cucina: moderno, versatile, igienico e molto semplice da gestire per quanto riguarda la manutenzione. Se da un lato il prezzo è più alto rispetto ad altri materiali, dall’altro si viene ricompensati dalla sua grande resistenza alle macchie ed all’usura nel tempo. È molto consigliato per quelle cucine che si trovano particolarmente esposte all’umidità ed in generale agli agenti atmosferici.

L’acciaio ha inoltre la capacità di invecchiare nel tempo: spesso i segni di usura contribuiscono a dargli fascino, un vissuto industriale che ben si sposa con una cucina molto attiva, dove è viva la passione per le creazioni culinarie e la condivisione. Perfetto per gli stili contemporaneo, industriale e minimalista.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Categorie
Senza categoria

Pratico, versatile e low cost: alla scoperta del linoleum!

pexels-monstera-production-6373486

Pratico, versatile e low cost: scopri i vantaggi del linoleum!

Il pavimento è una delle componenti più importanti quando si parla di ristrutturare la propria casa. Scegliere il materiale più adatto potrebbe sembrare scontato, ma non lo è affatto: a giorno d’oggi i materiali disponibili sono sempre di più.

Se quelli di ultima generazione offrono vantaggi innovativi, anche quelli più tradizionali possono riservare delle sorprese e diventare delle nuove tendenze.

Uno di questi è proprio il linoleum, uno dei materiali ormai più in voga del momento. Uno dei suoi più grandi pregi è la sostenibilità e la capacità di adattarsi a molti stili ed ambienti differenti.

Inventato in Scozia negli anni ’60, viene oggi utilizzato per edifici pubblici e privati, per ambienti esterni, interni e per capannoni industriali.

Degno di nota è l’incremento del suo utilizzo proprio in ambito privato: resiliente, facile da curare e altamente igienico.

Linoleum: un identikit.

Il linoleum è un materiale totalmente amico dell’ambiente: la sua ecosostenibilità è dovuta alla sua composizione in materie prime naturali quali resina, sughero, tuta, olio di semi di lino.

Si tratta di un rivestimento resiliente ed elastico, piuttosto sottile, facilmente lavorabile e lavabile, nonché isolante ed impermeabile. È inoltre totalmente riciclabile, dura a lungo ed ha proprietà antiscivolo, che lo rendono anche piuttosto sicuro in caso di bambini ed anziani. Quest’ultima caratteristica giustifica chiaramente il suo ampio utilizzo, nel corso dei decenni, in edifici pubblici come ospedali, scuole, palestre, aeroporti, biblioteche, cinema.

Come detto sopra, attualmente il suo utilizzo si sta decisamente diffondendo anche in ambito privato, grazie alla sua versatilità e resistenza, nonché alla sua capacità di creare ambienti caldi, accoglienti, confortevoli. Via libera dunque al suo utilizzo in alberghi ed abitazioni, tenendo presente che scegliere il linoleum come rivestimento significa optare per una soluzione rapida ed efficiente.

Un pavimento in linoleum può essere velocemente sovrapposto ad una pavimentazione preesistente oltre che disposto come supporto di nuova costruzione.

Qualche svantaggio: tende a deformarsi nel tempo a causa di temperatura e sbalzi termici, nonché dell’umidità che può essere presente in ambienti come il bagno o la cucina; necessita davvero di una posa a regola d’arte, che eviti la formazione di sacche d’aria o umidità sotto la sua superficie, col rischio di compromettere l’ambiente circostante.

Ricapitolando, un pavimento in linoleum è una soluzione economica, pratica ed ecologica, perfetta se il budget di ristrutturazione è contenuto.

Basti pensare che il suo costo base di partenza si aggira sui 22 euro al mq, indecentemente dal taglio a piastrella o a rotolo. Una variazione di prezzo è prevista sulla base della tipologia e dello spessore.

Come posare il linoleum.

Il linoleum può essere posato a colla oppure a secco. Scegliere fra le due tipologie dipende molto dal tipo di ambiente circostante al pavimento: se l’esigenza primaria è l’igiene conviene optare per una posa a secco, che garantisce una pulizia più facile ed efficace, mentre per un piccolo ambiente senza esigenze particolari si può scegliere invece una posa a colla, perfetta in caso di un taglio del linoleum a piastrelle.

La praticità di questo materiale si traduce nella possibilità di poterlo installare in autonomia, sebbene sia fondamentale fare molta attenzione ad evitare la formazione di sacche d’aria o di umidità, come detto sopra. È consigliabile, a questo proposito, aiutarsi con uno spazzolone per meglio stenderlo ed evitare corrugamenti.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

× Possiamo aiutarti?