fbpx
Categorie
Senza categoria

Sua maestà il divano: scegli quello perfetto!

Sua maestà il divano: scegli quello perfetto!

Universalmente riconosciuto come simbolo di relax, comfort e stile, il divano è forse uno degli elementi di arredo più importanti di una casa.

Grazie alla straordinaria varietà di modelli, colori, design, ogni divano può avere una personalità molto definita, influenzando l’impatto visivo di tutto l’ambiente in cui si trova. Scegliere il divano giusto, proprio per questi motivi, è molto importante ma allo stesso tempo più complicato di quanto si immagini: i cataloghi sono pieni di divani bellissimi, che possono piacere facilmente, ma quanti di quelli davvero si adattano allo stile della tua casa e alla conformazione degli spazi?

Farsi conquistare dal divano sbagliato è davvero fallimentare: fidati, non c’è niente di peggio che spendere cifre importanti trascinati dall’entusiasmo, per poi scoprire una volta a casa che il divano non si intona con il resto dello stile, sacrifica la metratura del salone o copre altri elementi importanti.

Per questo affidarsi ad un interior designer professionista non è un vezzo ma una scelta obbligata per chiunque voglia arredare la propria casa con gioia e serenità, puntando al meglio senza errori e senza rischiare di perdere tempo e denaro preziosi.

Vediamo di seguito alcuni elementi importanti da tenere in considerazione quando si è in cerca del divano perfetto per la propria zona living, salone, stanza o salotto.

L’imbottitura.

Uno degli elementi che più influiscono sul divano è proprio il tipo di imbottitura, che può essere sintetica o naturale.

Fra quelle sintetiche troviamo il lattice, la gommapiuma o il poliuretano espanso, mentre quelle naturali sono in piuma d’oca.

Se questa seconda opzione è decisamente più cara della prima, una buona soluzione può essere quella di scegliere un’imbottitura mista, che ha il pregio di evitare quel fastidioso effetto di sprofondamento quando ci si siede.

Il rivestimento.

Un altro elemento fondamentale è il rivestimento: sarà la parte del divano più vissuta, quella che entrerà in contatto, giorno per giorno, con voi e gli altri abitanti della casa, con le vostre abitudini, ma anche con quelle degli ospiti.

Soprattutto se si hanno bambini piccoli o animali, sarà saggio optare per un rivestimento facilmente lavabile, che consenta in breve tempo di rimediare ad incidenti ma anche di essere più igienico.

Tra i rivestimenti naturali ci sono il lino ed il cotone, versatili dal punto di vista estetico e spesso sfoderabili e lavabili in lavatrice.

Tra quelli sintetici abbiamo invece ad esempio la microfibra, molto resistente all’usura ed anche, banalmente, ad essere stropicciata o deformata quando ci si siede. È comunque meno traspirante di una fibra naturale.

Se la pelle è uno dei rivestimenti più lussuosi e resistenti nel tempo, è molto costosa e fastidiosa al contatto d’estate.

Un’altra opzione può essere infine quella dell’alcantara, un tessuto non tessuto, perché priva di trama e tessitura, molto resistente e disponibile in moltissimi colori e fantasie differenti. Si tratta di una grande alleata per chi ricerca uno stile originale, moderno e contemporaneo.

Divani: tipologie e funzioni.

Oltre al lato estetico, i divani si differenziano naturalmente per la loro funzione. Un divano letto è il trasformista per eccellenza: in breve tempo vi consentirà di ricavare uno o più posti letto, salvando naturalmente molto spazio nella vostra sala o camera.

Un altro alleato per ottimizzare gli spazi è il divano contenitore: oltre ad assicurare comfort e stile, ha fra le sue risorse la capienza, che permette di organizzare e ritirare oggetti e biancheria, liberando la casa dal disordine.

Tra i divani tradizionali, è possibile fare un’ulteriore distinzione formale: accanto a quelli più classici da due o tre posti, sono presenti anche i divani angolati o con penisola, adatti alle metrature più ampie.

Questi ultimi sono in grado non solo di accogliere più persone, ma anche di organizzare e plasmare visivamente gli open space.

Nelle loro versioni più piccole, comunque, si adattano bene anche a spazi più contenuti.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Categorie
Senza categoria

Lo stile inglese per la tua cucina.

Lo stile inglese per la tua cucina.

Quando si ristruttura la propria casa, uno degli aspetti più belli ma anche delicati è la scelta degli arredi. Ogni ambiente ha le sue necessità di spazio e le sue peculiarità sulla base di come andrà vissuto, per questo la cucina è forse una delle zone a cui prestare più attenzione.

Funzionalità, praticità, ma anche calore e stile: sono tutti elementi importanti per avere una cucina perfetta, ed armonizzarli non è semplice. Ci sono moltissime soluzioni possibili, materiali ed arredi che sembrano perfetti sui cataloghi ma che poi vanno calibrati sul tuo specifico spazio.

Fra le proposte dei nostri interiori designer c’è anche lo stile inglese: perfetto per chi ama il fascino british, quell’inconfondibile miscela di country ed eleganza, in grado di donare alla cucina un’aura raffinata ed accogliente.

Qui ci si riunisce per condividere i pasti ma anche per prepararli insieme, qui si nutre il corpo ed anche lo spirito: una cucina in stile inglese è una perfetta sintesi di praticità ed accoglienza, fascino dei dettagli e funzionalità.

Se nei dettagli questo stile ricorda indubbiamente il country ed anche lo stile rustico, l’impatto d’insieme è diverso e chiaramente british. Perfetto per una casa in campagna, ma anche per l’appartamento di chi ama le contaminazioni tra classico e moderno ed è affascinato da rivisitazioni contemporanee di classici vintage.

Materiali e colori.

Alla base di questo stile ci sono i colori chiari, come panna e beige, anche se il bianco è il colore che più spicca. Il materiale principalmente usato è il legno, che si presta benissimo a rivisitare gli elementi tradizionali con una freschezza tutta moderna; tuttavia non è raro anche il ferro battuto, perfetto per richiamare molti elementi antichi della storia britannica, e che è in grado di suggerire influenze Shabby, con effetti molto eleganti e gradevoli.

Gli arredi.

Ci sono alcuni elementi di arredo che sono tipici dello stile inglese: il bancone centrale, in una cucina bianca, che ricorda un’isola, ma viene usato in modo differente, sia come piano di lavoro e preparazione, sia come centro di condivisione e relax.

Le sedie in ferro battuto sono perfette per la zona pranzo, spesso riscaldate da cuscini che donano un tocco di accoglienza a tutto l’ambiente.

Un’altra particolarità di questo stile è l’incontro di spigoli e rotondità, una miscela di linee più squadrate che si armonizzano alla perfezione con morbide curve: piano cottura, cassetti, pensili, con elementi in oro che esaltano il bianco di base, trovano un perfetto connubio con le rotondità delle gambe di sedie e tavoli e della rubinetteria.

Le credenze sono un vero must tradizionale di questo stile, nelle quali esporre oggetti e stoviglie eleganti e preziosi, in ceramica magari decorata a mano.

Elementi decorativi.

Le decorazioni dello stile inglese sono volte soprattutto a rendere quell’effetto vissuto ed antico tipico di questo universo estetico. C’è molto spazio per l’originalità: ben vengano cimeli di famiglia, ninnoli e stoviglie eleganti in ceramica, pentole di rame ed orologi da parete. La parola chiave è “esporre”, quindi è fondamentale che tutti questi elementi siano ben in vista, contribuendo a creare un’atmosfera di accoglienza e dolcezza.

Come dimenticare poi il classico the delle 5? Ecco che set di tazze particolari, rigorosamente in porcellana, sono i benvenuti, sia come elemento decorativo che funzionale all’accoglienza degli ospiti.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Categorie
Senza categoria

Rendi perfetto il tuo ufficio!

Rendi perfetto il tuo ufficio!

Sul lavoro il segreto per essere produttivi è sentirsi a proprio agio con se stessi e con le sfide che ci vedono protagonisti. Niente è più efficace del poter contare su un ambiente funzionale, ma anche sereno, accogliente, esteticamente di nostro gradimento.

Se le cure di solito si concentrano soprattutto sulla propria casa, anche il luogo in cui si lavora non è assolutamente da sottovalutare, sia che si tratti di un ufficio o di un apposito studio dentro la propria abitazione.

Primo elemento: la scrivania.

La scrivania è, naturalmente, l’elemento d’arredo principale di ogni ufficio: il piano su cui lavorerai ogni giorno, il punto di appoggio di tutti i tuoi strumenti. Per scegliere quella più adatta è necessario prestare attenzione innanzitutto alle dimensioni della stanza, alle proprie esigenze di spazio, all’inventario degli elementi che andranno ad occuparla del tutto o in parte.

In secondo luogo è bene chiedersi quale sia lo stile più adatto al proprio gusto ed alla propria personalità: se non sapete rispondere a  questa domanda, una buona soluzione può essere quella di prestare molta attenzione a ciò che piace o meno dal vivo e sui cataloghi. Con l’aiuto di un interior designer professionista sarà molto semplice mettere a fuoco lo stile più adatto.

Di solito gli ambienti più classici si sposano bene con scrivanie in mogano, quelli più moderni invece con ripiani dalle forme squadrate, essenziali, di colore nero o bianco.

Le sedie.

Ecco un altro elemento molto importante del vostro studio o ufficio: quello su cui passerete molte ore della vostra giornata. È un buon investimento puntare alla massima qualità possibile, cercando una soluzione comoda ed ergonomica, che sicuramente vi farà guadagnare in salute e benessere.

Sedie imbottite, in pelle o tessuto, sono perfette per studi classici, mentre sedie da ufficio ergonomiche o di design asseconderanno l’essenzialità di un ambiente contemporaneo.

Altri elementi di arredo.

Librerie, mensole, cassettiere: sono diversi gli elementi di arredo che contribuiscono a rendere un ufficio non un asettico luogo di lavoro ma un ambiente caldo ed accogliente, attraente per chi ci lavora ma anche per le altre persone che devono interfacciarsi con il suo proprietario.

Una bella libreria, oltre all’esigenza pratica di raccogliere ed organizzare libri e documenti vari, avrà anche il valore di arricchire il vostro ufficio in modo elegante ed autorevole. Se gli spazi non sono molto ampi è bene puntare invece su mensole ed altri elementi verticali.

Illuminazione.

L’illuminazione è un altro aspetto fondamentale per la qualità del vostro ambiente di lavoro. Luci adeguate si traducono in ore di lavoro salubri, senza affaticare la vista. La scelta migliore è installare diverse luci regolabili anziché un’unica fonte: questo vi permetterà di ottimizzare i consumi e di potervi adattare ai vari momenti della giornata, meglio se con un ufficio di base già molto ben illuminato dalla luce naturale.

Luci spot a soffitto, lampadari regolabili, lampade da terra: ci sono molte soluzioni diverse che un interior designer saprà consigliarvi nel modo migliore.

Estetica dell’ufficio.

In questo contesto rientrano tutte le scelte strettamente legate allo stile: dai colori alle decorazioni, ogni elemento contribuisce a creare un effetto di insieme che deve essere coerente ed esplicativo della personalità del professionista che lo occupa.

Si capisce come questo sia un elemento fondamentale anche per accogliere il pubblico.

Quadri e poster, colori luminosi e rilassanti, foto dei propri cari o di particolari eventi professionali, possono mettere in luce la storia personale e professionale del proprietario dell’ufficio, oltre a contribuire nella realizzazione di un ambiente sereno e disteso, perfetto per poter essere produttivi nel modo più efficace.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Categorie
Senza categoria

Consigli per un bagno di tendenza.

Consigli per un bagno di tendenza.

Il bagno, si sa, è uno dei luoghi più importanti della casa, essendo un ambiente dedicato sia alla cura del proprio corpo sia al relax.

Troppo spesso, quando si parla di arredarlo, si tende a dare per scontate le scelte che lo riguardano: ed invece le possibilità sono veramente moltissime, così come l’espressione di stile di cui è protagonista.

Nel bagno si rinnovano le proprie energie, si può attingere ad una fonte di benessere non solo grazie alle sue funzionalità ma anche grazie alla sua bellezza estetica e quanto è realmente in sintonia con la nostra personalità ed i nostri gusti.

Per questo motivo le finiture, i colori, i materiali, i sanitari, la rubinetteria ed in generale ogni scelta di arredo non può e non deve essere lasciata al caso.

Sfogliare cataloghi può essere fuorviante e confondere le idee: spesso si vedono molte cose bellissime sulla carta, ma poi totalmente inadatte una volta inserite in un certo spazio.

Il consiglio in questi casi è sempre quello di affidarsi a dei professionisti del design, che sappiano consigliarvi dalla scelta alla disposizione, magari prendendosi cura anche delle vostre esigenze di budget.

Ma quali sono le tendenze principali del momento per avere un bagno impeccabile ed alla moda?

Piastrelle, una soluzione versatile e colorata.

Le piastrelle sono un grande classico, amato da architetti e clienti: sono estremamente versatili e possono essere applicate come rivestimento jolly a qualunque superficie del bagno, a tutte le pareti come anche ad una sola, per enfatizzarne l’efficacia decorativa.

Con le piastrelle è davvero possibile osare, in modo da realizzare un bagno pieno di stile: la scelta migliore, in questo senso, è indirizzarsi verso nuance vivaci e decise, che diano grande personalità all’ambiente. Molto indicate anche le fantasie floreali e geometriche, perfette per focalizzare un ambiente di grande fascino.

Infine impossibile dimenticare le piastrelle ad effetto artigianale, con tante gradazioni di colore diverse ed effetti chiaroscurali davvero magnetici.

Sua maestà la vasca da bagno.

Una vasca da bagno è un classico simbolo di lusso e benessere: un arredo carico di personalità dall’estetica importante, in grado di attrarre gli sguardi su di sé e di valorizzare al massimo l’ambiente circostante.

Molto importante, in questo senso, la scelta di piedini particolarmente importanti ed elaborati, in metallo o oro.

Una vasca è semplicemente un sogno ad occhi aperti: un luogo in cui rifugiarsi per un magico momento di relax ed intimità, al riparo da ogni stress e dediti al coccolare se stessi. Ovviamente richiede un ambiente di media o grande metratura.

Design e comodità con la doccia.

La doccia è sinonimo di funzionalità e design: il modello al momento più gettonato è quello walk – in, caratterizzato da un ingresso libero e senza ostacoli. Spesso viene anche scelto il piatto doccia raso pavimento, che facilita molto l’accesso ad anziani e persone con mobilità ridotta.

Questo elemento di design di solito viene esaltato da un sistema di illuminazione ad hoc, meglio se naturale, che metta ben in risalto i suoi punti di forza: finiture curate e rivestimenti di grande impatto.

Arredi eco-friendly.

Una delle tendenze più in voga è la scelta di arredi attenti all’ecosostenibilità e quindi al rispetto dell’ambiente: meglio recuperare quindi vecchi mobili usati e magari decapati, con particolare attenzione per tutti quegli elementi antichi o di pregio, di cui esaltare proprio il fascino vissuto. Armadi, cassettiere, sedie, comodini, diventano protagonisti di uno shabby chic di assoluto fascino, nostalgico e romantico.

In questo caso si uniscono esigenze ecologiche e stilistiche, abbinando il risparmio ad elementi estetici di grande risonanza emotiva. Ogni mobile acquista infatti una ricchezza di storia ed aneddoti personali, che renderanno anche il bagno una stanza piena di personalità e di vita.

La natura per riscaldare l’ambiente.

Le scelte green non riguardano solo il rispetto dell’ambiente, ma anche il richiamo a tutti gli elementi della natura, per creare un effetto di calore ed accoglienza: sono quindi di grande richiamo tutti i materiali naturali, dal legno alla pietra, dal marmo al bambù, da usare per tutti gli accessori ed i complementi di arredo del vostro bagno.

Non a caso, uno degli stili più in ascesa del momento è proprio quello organico moderno, un audace mix di materiali e colori naturali con elementi contemporanei ed estrosi, in grado di creare un ambiente ricco di contrasti ma anche eleganza ed equilibrio.

Da non dimenticare anche lo stile mediterraneo, che con i suoi elementi luminosi e minimalisti, propone ambienti leggeri ed ariosi.

Lavandini colorati.

Altro elemento importante per avere un bagno alla moda, è sdrammatizzare scegliendo lavandini e rubinetteria colorati: una scelte a prima vista osé ed estrosa, ma in grado di garantire un impatto estetico potente ed un design brillante e vivace.

Gli elementi più colorati naturalmente focalizzano lo sguardo, donando ritmo ed originalità all’ambiente.

In particolare una rubinetteria in oro o ottone non laccato contribuisce a questa tendenza, ben adattandosi come elemento senza tempo a qualunque tipologia di stile.

Linee curve.

Infine una grande tendenza del momento è quella di privilegiare contorni sinuosi per tutti gli elementi di arredo del bagno: dai mobili agli specchi, le forme morbide sono quel tocco carismatico ed originale in grado di rendere il tuo bagno impeccabile ed accattivante.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Categorie
Senza categoria

Il Corian, un rivestimento dai mille usi.

Ristrutturare Casa | Ristrutturare Bagno

Il Corian, un rivestimento dai mille usi.

Oggi vi portiamo alla scoperta di un materiale perfetto per rivestimenti di ogni tipo: il Corian.

Brevettato nel 1967, è stato fin da subito utilizzato con grande fortuna negli ambiti più diversi: ripiani, zona living, bagno, cucina, ma anche arredi outdoor e locali pubblici. In breve tempo si è consolidato come elemento versatile e molto gettonato nel design di molti stili di arredamento.

È un materiale naturale, composto da minerali, resina acrilica ed eventuale aggiunta di pigmenti colorati.

I punti di forza del Corian.

Uno dei principali pregi del Corian è la sua resistenza: non è soggetto ad usura o deformazioni nel tempo, e per questo si presta benissimo ad un intenso utilizzo quotidiano, resistendo ad urti e scalfiture. Perfetto quindi per i rivestimenti della cucina o del bagno, nonché per le zone living abitate anche da bambini e giochi.

Un altro aspetto importante è il suo essere igienico ed assolutamente non tossico, cosa che lo rende perfetto per palestre, ospedali, scuole ed altri luoghi pubblici: è liscio, con giunzioni impercettibili, molto facile da pulire; inoltre in normali condizioni ambientali non emette alcuna sostanza tossica. Persino bruciando, il fumo rilasciato non contiene gas tossici.

Il Corian è un materiale che tende a durare molto a lungo, anche grazie alla facilità con cui può essere riparato: è sufficienti utilizzare detergenti abrasivi delicati ed una spugnetta abrasiva. Il più delle volte quindi non necessita di essere sostituito.

Il colore si distribuisce in maniera uniforme in tutto il materiale, che non si sfalda e si presenta sempre molto solido, facile da assemblare ad altre componenti magari per la realizzazione di mobili, grazie alle sue giunzioni praticamente invisibili.

Il Corian si presta molto bene ad essere modellato ad alte temperature, attraverso stampi in legno o ferro: in questo modo è piuttosto semplice ottenere le forme e dimensioni più diverse. Ciò lo rende un elemento molto versatile nel design di ogni stile.

È inoltre un materiale traslucido, molto apprezzabile nelle tinte chiare e nei formati più sottili, con cui è possibile realizzare bellissimi elementi di arredo: lampade, divisori, vasi e molti altri.

Dove e come utilizzare il Corian.

Come già detto, il Corian si presta alle più diverse soluzioni di arredo.

Gli ambienti perfetti per questo materiale sono sicuramente il bagno e la cucina, ovvero dove sono più utili le sue proprietà igieniche.

In bagno si può utilizzare come rivestimento per mobili, lavabili, vasche e piatti doccia; in cucina invece è indicato soprattutto per creare top di ogni forma e dimensione.

Nella zona living, invece, il Corian dà sfoggio soprattutto delle sue grandi possibilità estetiche: con l’uso di questo materiale, un interior designer professionista sarà in grado di dare vita a progetti estrosi ed originali, con elementi di arredo di qualsiasi tipo: pareti attrezzate, librerie, sedie, lampade, elementi divisori, mensole e molti altri.

Negli ambienti outdoor, infine, il Corian si farà apprezzare per la sua durabilità nel tempo e la sua resistenza alle sollecitazioni degli agenti atmosferici: lettini, tavolini e prendisole non avranno molto da temere, perché realizzati con un materiale assolutamente solido e resistente.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Categorie
Senza categoria

Abbellisci la tua casa con la pampa.

Ristrutturare Casa | Ristrutturare Bagno

Abbellisci la tua casa con la pampa.

Ristrutturare la propria casa comporta una serie di scelte in termini di interior design, volte a renderla personale e calda.

Per gli amanti della natura, le piante giocano un ruolo fondamentale in questo senso: rendono l’ambiente subito molto più accogliente e sereno.

Ma quante opportunità esistono, in concreto, per dare alla propria casa un’aura green?

Uno dei trend del momento è rappresentato dalla pampa, una graminacea molto affascinante, dalle infiorescenze leggere, colorate e vaporose, che si è da qualche tempo imposta nel panorama dell’interior design.

La pampa, dal nome scientifico di Cortaderia Selloana, è una pianta perenne  di origine sudamericana, che cresce facilmente sia in terra che in vaso; la sua altezza si aggira tra i 2 e i 4 metri e la sua fioritura si sviluppa dal mese di agosto fino alla primavera seguente, anche se è possibile acquistarle tutto l’anno. Le sue infiorescenze, molto caratteristiche e di grande impatto estetico, valorizzano gli angoli di abitazioni e giardini in cui sono posizionate, creando un fascino senza tempo: i colori vanno dal tabacco al rosa, dall’argento al crema. Sono un incrocio tra una spiga di grano ed una grande e soffice piuma.

Importata negli Stati Uniti dagli anni ’70, è solo da qualche anno divenuta una vera e propria tendenza internazionale nell’ambito del design decorativo per interni ed esterni: oltre al suo grande impatto estetico è anche molto pratica, necessitando di poche cure.

Un fascino autunnale.

La pampa risulta particolarmente indicata per decorare la casa in autunno. Spesso non viene acquistata ma direttamente coltivata in autonomia, per poi essere essiccata e cosparsa di lacca per i capelli in modo da conservarsi intatta.

Nel caso si scelga questa opzione, è bene tagliare alcuni gambi tenendo conto della lunghezza desiderata, rimuovere le foglie situate alla base degli steli, legarli con uno spago o un elastico e poi lasciarli appesi a testa in giù per circa tre settimane, in un luogo fresco ed asciutto.

Le varietà della pampa.

Un altro punto di forza della pampa sono le sue varietà, che la rendono un elemento decorativo ancora più flessibile e versatile, adatto ai più diversi tipi di ambiente.

La Monstrosa, ritenuta da molti quella più affascinante a livello estetico, è caratterizzata da infiorescenze simili a piume color argento, soffici e splendenti; la Pumila, la Patagonia e la Highfield Pink sono invece dotate di pennacchi color rosa pallido; la Sunningdale Silver ha invece fiori argentati e foglie color grigio verde.

Dove usare la pampa.

Che sia sopra un ripiano o un mobile, addossate ad una parete oppure sospese, da sole in vaso oppure a formare composizioni e ghirlande insieme ad altre tipologie floreali e vegetali, le pampa si caratterizzano per la loro capacità di creare decorazioni a lunga durata, romantiche e vaporose, dal fascino elegante e discreto.

Un ambiente decorato dalle pampa acquista un aura raffinata ma mai appesantita, perfetta per integrare tutti gli stili di arredamento, dal classico al minimal.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Categorie
Senza categoria

Un country lussuoso: lo stile provenzale.

Un country lussuoso: lo stile provenzale.

L’arredamento in stile provenzale è uno dei più amati al mondo.

Ricordando lo shabby chic e lo stile country francese, si presenta come un affascinante mix di comfort, raffinatezza ed un’elegante rusticità che lo rendono sofisticato e genuino allo stesso tempo.

In particolare si differenzia dallo shabby chic sopra citato per l’atmosfera: qui infatti vige un mood più romantico, fatato, si azzardano di più tinte glicine, lilla, salvia, mentre nello shabby è preferito il candore del bianco e delle tinte neutre.

Lo stile provenzale affonda le sue radici nel 1600, nella Versailles di Luigi XIV che ingaggiò i più prestigiosi artisti ed artigiani dell’epoca per renderla un’icona assoluta di lusso e stile. Gli influssi della capitale si diffusero presto anche in campagna, in particolare nel territorio provenzale.

Ed ecco che rustiche case contadine cominciano ad impreziosirsi di influenze lussuose provenienti da Parigi, segnando per sempre la cifra distintiva dello stile provenzale.

Colori e fantasie dello stile provenzale.

I colori e la natura del sud della Francia splendono cristallizzati in questo genere di arredamento. Una vita semplice, en plen air, armoniosa e rilassata, sono la fonte di questa estetica così vivace ed accogliente.

La delicatezza è il comune denominatore dei colori e dei materiali usati: la lavanda spicca su tutti, dal fiore così diffuso in Provenza, che ogni anno regala meravigliose ed abbondanti fioriture.

Molto utilizzate anche tutte le altre tinte pastello (in particolare verde salvia ed azzurro) meglio se intrecciate con con varianti del bianco e dell’avorio, del blu e del giallo.

Lo stile provenzale utilizza molto anche i tessuti: soprattutto lino e cotone leggero, da usare con tende, cuscini, divani, sofà, biancheria e trapunte.

Le fantasie predilette sono invece quelle floreali.

I materiali dello stile provenzale.

Il legno è il principale materiale utilizzato in questo stile: si tratta però di legno recuperato e decapato a regola d’arte, ovvero sottoposto ad una tecnica che regale un aspetto antichizzato e vissuto.

Un altro materiale ricorrente, che si ritrova in sedie, testiere o tavolini, è il ferro battuto, di solito laccato di bianco o avorio.

Decorazioni in stile provenzale.

Fiori, fiori ed ancora fiori! I motivi floreali sono il cuore di questo stile, che vuole rendere tutto il respiro delle campagne provenzali, la vitalità e le piccole gioie di una vita rilassata, in armonia con la natura ed i suoi colori.

Lavanda, salvia, ranuncoli, rose, margherite, gipsofila… è davvero vasto il panorama di possibilità da applicare a questo stile.

Il risultato sarà sorprendente: un profumato abbraccio di accoglienza e comfort, rinforzato dall’utilizzo di candele, cuscini, tendaggi, tappeti, mazzi di fiori freschi, saponette profumate, cesti di pot-pourri in materiali naturali come il vimini, ma anche pentole in rame e porcellane sapientemente esposte.

Come arredare in stile provenzale.

Potrai ricreare comunque un ambiente provenzale utilizzando tutti i topic dello shabby chic, arricchendoli con:

  • fiori freschi o secchi come la lavanda, capace pure di regalare fragranze rasserenanti;
  • tende e tessuti nei toni pastello;
  • rivestimenti non prettamente bianchi, ma anche polverosi come il rosa cipria, il verde pistacchio o il salvia, il crema, il grigio, ecc.;
  • decorazioni che richiamano la provenza come quadretti naturalistici, magari con scritte in francese o simili.

Lo stile provenzale è perfetto per arredare casa in campagna, ma pure nelle case al mare o di villeggiatura, dal momento che ispira leggerezza, primavera ed estate.

Nelle case rustiche poi si ha la possibilità di sfruttare proprio l’architettura tipica, cornice ideale per questo genere d’arredo.

Ed anche in questo caso può essere mitigato e personalizzato grazie all’intervento di un abile architetto.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Categorie
Senza categoria

Lo stile eclettico, tra varietà ed eccentricità.

Lo stile eclettico, tra varietà ed eccentricità.

Lo stile eclettico è amatissimo dagli eccentrici e perfetto pure per chi è indeciso su uno o più generi d’arredo.

Si tratta di una miscellanea di più correnti artistiche e/o architettoniche e nell’interior design vengono abbinati sapientemente accessori, mobili, tessuti, apparecchi illuminanti anche di stili differenti e molto lontani tra loro.

Con questo stile distinguersi dalla massa sarà assicurato: ciò che si può ricreare è un ambiente davvero unico, inimitabile e che unisce tutti i complementi amati dal proprietario di casa; non a caso sono soprattutto gli amanti dell’arte, specie i collezionisti dagli anni ’40 ad oggi, a prediligerlo e a farlo conoscere ai più.

Per avere una casa in stile eclettico potrai:

  • unire mobili e complementi, decorazioni e tessuti di stili anche molto diversi tra loro;
  • abbellire il tutto con oggetti iconici e/o opere d’arte di periodi differenti;
  • cercare un fil rouge che possa essere semplice da seguire, come un mix di due o tre colori, un tema, un pattern, ecc.

Sì, anche qui è necessario un fil rouge, un elemento che sia in grado di dare maggiore armonia progettuale e l’aiuto di un professionista si rivela più che necessario. Solo l’accostamento sapiente di elementi a prima vista inconciliabili potrà produrre un ambiente incredibilmente equilibrato e mai banale. Tuttavia basta un niente per cadere nel kitsch: per chi si improvvisa interior designer forse è meglio scegliere uno stile differente!

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Categorie
Senza categoria

Un mare di possibilità: lo stile mediterraneo.

Un mare di possibilità: lo stile mediterraneo.

Come dice anche lo stesso nome, lo stile mediterraneo è tipicamente utilizzato nelle località di mare.

Non è un genere unico generalmente giocato sui toni chiari e dell’azzurro, come ad esempio in Grecia, ma, ogni località del mediterraneo, si caratterizza per i suoi oggetti e accessori tipici.

Questa è una particolarità unica e ogni area geografica avrà il suo personale stile mediterraneo.

Per esempio a Sciacca, in Sicilia, saranno presenti le famose ceramiche dipinte a mano, a Pantelleria richiami ed oggettistica che ricorda le tartarughe, simbolo dell’isola, e così via.

Per ricreare, genericamente, lo stile d’arredo mediterraneo serviranno:

  • colori chiari che ricordino il cielo ed il mare: l’azzurro, il turchese in tutte le sue sfumature, il blu navy, il bianco, il sabbia;
  • materiali naturali come il legno, verniciato o grezzo;
  • tessuti naturali come il cotone, il lino, la rafia, la corda, che siano chiari, monocromatici o con fantasie marittime;
  • suppellettili in stile marinaro come nodi navali, reti da pesca, conchiglie, oggetti d’artigianato tipico.

Lo stile mediterraneo può essere anche addolcito, cioè reso più discreto e moderno, specie in appartamenti che distano un po’ dal mare o che sono ubicati in città.

Così facendo il mood difficilmente stancherà e si avrà la possibilità di personalizzare al massimo, senza rinunciare ad un genere più contemporaneo.

Gli abbinamenti vincenti? Sicuramente l’utilizzo di maioliche e ceramiche del posto, da unire ad arredi minimali o moderni e a colori chiari e mai troppo accesi.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Categorie
Senza categoria

Racconta la tua storia: lo stile boho chic.

Una casa che racconti la tua storia: lo stile boho chic.

Se siete persone originali, estrose, con un gran voglia di raccontare la vostra unicità anche attraverso gli spazi della vostra casa, lo stile boho chic fa decisamente per voi!

Il nome di questo stile deriva dall’unione del termine bohemian, che richiama lo stile di vita di intellettuali ed artisti del XIX secolo, e la parola francese chic, sinonimo di eleganza. Nasce agli inizi del 2000, come nuova tendenza nel settore della moda destinata a raggiungere presto anche quello dell’interior design.

Lo stile boho chic è un piccolo universo di citazioni e suggestioni: far west, movimento hippie, stile etnico e quello nordico. Unisce tratti più minimali ad altri decisamente ricchi ed estrosi: la parola chiave è originalità, ed infatti si compone di molti pezzi unici, al punto che ogni casa acquisisce inevitabilmente una propria personalità spiccata e totalmente diversa da ogni altra.

Tra innovazione e tradizione.

Il fascino del boho chic è dato proprio dall’essere un originale mix tra ciò che è moderno e nuovo e ciò che invece è vintage. Ogni spazio così si anima di ricordi, aneddoti e storie da raccontare legate alla vita degli abitanti della casa. Nessuna casa in stile boho chic assomiglia ad un’altra perché tutte le persone sono uniche nel loro vissuto.

Eppure, alcuni elementi di questo stile possono essere riconoscibili.

Avete presente il Coachella Music Festival, che si svolge in California annualmente? Bene, l’atmosfera che si respira e soprattutto la mise dei partecipanti e del pubblico sono perfettamente in stile boho chic.

Colori sgargianti ma anche al contrario chiari e candidi, stoffe per lo più naturali, richiami hippie, un’eccentricità che punta ad un’armonia ed una serenità senza tempo.

L’arte di riciclare.

Un’ altra caratteristica importante dello stile boho chic è la sua sostenibilità: gran parte dei suoi elementi si ottengono donando nuova vita e funzionalità ad oggetti ed arredi del passato.

Questa operazione non è solo “etica” ma anche molto affascinante e, in un certo senso, artistica: bisogna diventare maestri nella ricerca di vecchi cimeli e tesori, facendo rivivere i ricordi più preziosi. Ci vuole pazienza e creatività: una casa boho chic è in continua trasformazione.

Gli elementi dello stile boho chic.

In particolare l’arredamento boho chic prevede l’utilizzo di:

  • accessori ed arredi dal sapore etnico;
  • mobili per lo più in legno grezzo o in arte povera;
  • filati naturali come il cotone, il lino, stoffe ricamate finemente, tessuti San Gallo, ecc.;
  • piante e fiori anche esotici, veri o artificiali come i kokedama;
  • arredi e complementi di classe, anche moderni, magari trattati con colori luminosi come l’oro e l’argento;
  • dettagli colorati, accessori stravaganti, decorazioni anche mistiche o dal mood spirituale o religioso come cuori votivi, crocifissi, santini, ecc.

Lo stile boho chic è davvero particolare e richiama molto quelle case coloniali di un tempo, ricche per qualità dei mobili, rasserenanti, vivaci ma allo stesso tempo composte.

Questo genere mixa dettagli ed arredi di terre lontane con il gusto europeo e grazie all’abilità di un progettista si potrà portare questa atmosfera anche nelle case urbane di oggi.

Molto utilizzate nell’arredamento in stile boho chic sono le lanterne orientali, i pouf multicolore etnici sia provenienti da isole lontane sia realizzati in Italia.

Immancabili sono poi complementi d’arredo iconici che donano maggiore modernità agli ambienti: tappeti, quadri e stampe, specchi, poltrone in vimini o midollino, ma anche sedute da appendere al soffitto.

Tutto però deve essere di gran classe: questa è la sostanziale differenza tra boho ed il più comune etnico.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

× Possiamo aiutarti?