fbpx


Riscaldamento a pavimento: quello che c’è da sapere.

Il riscaldamento a pavimento, che ultimamente risulta piuttosto in voga, in realtà non è una novità assoluta: è un metodo inventato addirittura tra gli anni ’50 e ’70, ma oggi viene riscoperto e potenziato da tutte le migliorie tecnologiche del caso.

È un sistema costituito da tubature (nel caso di un riscaldamento ad acqua) o resistenze elettriche (nel caso di un impianto elettrico), disposte sotto il pavimento ed appoggiate a pannelli isolanti, che emettono calore uniformemente dal basso verso l’alto.

La sua caratteristica principale, nonché punto di forza, è quello di assicurare una distribuzione del calore uniforme ed ottimale negli ambienti della casa, attraverso il principio dell’irraggiamento, dal pavimento al soffitto.

Questo è un evidente vantaggio rispetto ad un sistema di riscaldamento tradizionale, dove il calore tende a concentrarsi maggiormente in prossimità delle fonti di calore, quindi dei caloriferi.

Un altro vantaggio di questo sistema di riscaldamento è tutto a beneficio dell’ambiente: per un ottimo funzionamento sono sufficienti anche basse temperature dell’acqua, circa la metà di quelle dei radiatori.

È importante tenere presente che la longevità di questo impianto, che può essere persino di mezzo secolo, dipende fortemente dalla qualità dei lavori i installazione: è fondamentale quindi rivolgersi ad una ditta altamente specializzata, in grado di assicurare una realizzazione a regola d’arte.

Perché scegliere un riscaldamento a pavimento?

Il riscaldamento a pavimento è una soluzione che porta numerosi vantaggi.

Innanzitutto un vantaggio economico: sebbene le spese di acquisto e realizzazione siano superiori a quelle previste per un normale sistema di riscaldamento, tale spesa è facilmente ammortizzabile nel giro di breve tempo grazie ad un importante risparmio energetico (anche del 35%)

Vi è poi il beneficio di avere due funzioni in una: abbassando la temperatura dell’acqua, ecco che l’impianto di riscaldamento si converte automaticamente in un impianto di raffreddamento,  non rendendo necessaria un’ulteriore spesa per un condizionatore.

La resa di un riscaldamento a pavimento, come detto sopra, è migliore e più uniforme di quella di un riscaldamento tradizionale, con un minor impatto inquinante (perché rende possibile l’utilizzo di energie rinnovabili a differenza di quanto succede con i radiatori, a causa della maggiore temperatura dell’acqua necessaria per il funzionamento di questi ultimi) e con una minore produzione di muffe, acari e polveri nocive: con il riscaldamento a pavimento, infatti, l’aria non si riscalda e conserva il tasso di umidità necessario al decadimento delle particelle nocive. Un toccasana soprattutto per chi soffre di allergie.

Da non sottovalutare la maggiore libertà di arredo degli interni che questa opzione garantisce: i radiatori sono spesso un’ostacolo ingombrante e non propriamente estetico alla libera disposizione dei mobili e delle varie scelte di arredo, comprese quelle dei pavimenti. Con questo sistema di riscaldamento si può scegliere il tipo di pavimento che più si preferisce.

Infine bisogna ricordare che un sistema di riscaldamento a pavimento necessita di una manutenzione piuttosto ridotta, rispetto ai tradizionali radiatori: bisogna dedicargli delle cure periodiche, soprattutto per evitare la presenza di calcare, alghe e fanghi o di fenomeni corrosivi.

Il risparmio energetico è garantito nel caso in cui si voglia optare per l’utilizzo di un termostato, grazie al cui collocamento ogni stanza potrà avere una temperatura ideale e sempre sotto controllo.

Fare attenzione ad alcuni svantaggi.

Fra i contro di questo sistema troviamo, come detto, gli alti costi di realizzazione, la possibilità che si danneggino le tubazioni con obbligo di una rimozione almeno parziale del pavimento, possibili danni ai pavimenti in legno, l’obbligo di una pavimentazione rialzata di almeno 5 cm e l’impossibilità di un’accensione ad intermittenza.

Contatti

Sede legale: Savona via Gramsci 6/4

Telefono: 800909275

Email: info@ristrutturare-casa-italia.com

© 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

× Possiamo aiutarti?