fbpx

Che cos’è la domotica? Quello che c’è da sapere.

Che cos’è la domotica? Quello che c’è da sapere. La contemporaneità, si sa, viaggia sempre più veloce. Oggi tutto viene pensato all’insegna dell’interconnessione, dell’ottimizzazione di tempi e consumi energetici, di un utilizzo della tecnologia sempre più diffuso e smart. Un esempio di come la tecnologia stia cambiando profondamente oggetti che  ci sono ben familiari è quello dei televisori smart, che ci consentono un approccio alla televisione ormai completamente diverso rispetto al passato, sempre più variegato, personalizzato e multitasking. Ma per far sì che cambi l’approccio alla nostra casa in generale, è necessario fare riferimento ad una disciplina particolare: la domotica. Che cos’è la domotica? Il termine indica lo studio e l’applicazione di varie tecnologie di automazione all’interno di una casa. Un impianto domotico è quindi un impianto che consente, grazie ad un insieme di tecnologie smart, di poter controllare la propria casa attraverso uno o più dispositivi centralizzati, o addirittura da remoto, quindi anche a distanza. Controllare la propria casa significa poter gestire comodamente alcune o tutte le sue funzionalità, quindi i suoi impianti ed i suoi elettrodomestici. È sicuramente un approccio rivoluzionario alla propria abitazione, che consente notevoli risparmi in termini di tempo e di consumo energetico: è infatti possibile controllare ed automatizzare ognuno di questi aspetti.  Di contro, si parla di un universo ancora poco conosciuto, seppur in rapida espansione: i costi di realizzazione di un impianto demotico sono abbastanza elevati, e dipendono dall’estensione della casa, dalla quantità di impianti e funzionalità che si desiderano comprendere, e dai professionisti ai quali ci si rivolge.  Se da un lato sono sempre di più i tecnici che si stanno dedicando alla scoperta di questo mondo e all’aggiornamento delle proprie competenze in merito, sono ancora molti coloro che invece non sono in grado di poter dare ai clienti le giuste informazioni e la possibilità di una realizzazione pienamente soddisfacente. È importante quindi valutare bene a chi rivolgersi, nel caso si prenda una decisione di questa portata. Ma parlandoci più chiaramente: quali sarebbero in concreto le possibilità di un impianto domotico? Un impianto domotico ti consente: Di accendere, spegnere o semplicemente regolare le luci dentro la tua casa, magari in funzione della presenza o meno di persone dentro una stanza; Di programmare o controllare a distanza le funzioni dei tuoi elettrodomestici Di monitorare e gestire i carichi di corrente in funzione del risparmio energetico Di automatizzare l’apertura e la chiusura di porte, cancelli, finestre, tende, tapparelle ecc. Di regolare la temperatura ed il riscaldamento in tutta la casa Di gestire tutte le sorgenti sonore Di effettuare chiamate audio e video sia all’interno della casa, da una stanza all’altra, sia tra la casa e l’esterno Di automatizzare l’irrigazione del giardino, regolandola in base agli orari o a particolari sensori di umidità e pioggia Di gestire sistemi di allarme particolarmente avanzati ed intelligenti, in grado di rilevare fumo, allagamenti, fughe di gas e di inviare segnalazioni all’esterno Di monitorare internamente ed esternamente la tua casa, in tempo reale, con fondamentali benefici di sicurezza e sorveglianza. Come avviene il controllo della casa?   Tutte le funzioni che abbiamo citato possono essere attivate da vari dispositivi: telecomandi, pulsanti, comandi vocali e naturalmente app per lo smartphone. L’impianto domotico è predisposto per rispondere ad una centralina di controllo ed ai sistemi ad essa connessi grazie a protocolli wireless.   Insomma, un cambiamento sicuramente complesso e costoso, ma con enormi ricadute in termini di risparmio energetico e di libertà nel tuo modo di vivere tutte le funzioni della casa. Contatti Sede legale: Savona via Gramsci 6/4 Telefono: 800909275 Email: info@ristrutturare-casa-italia.com Facebook-f Youtube © 2021 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Leggi Tutto »

Alternative al riscaldamento tradizionale.

Alternative al riscaldamento tradizionale. Sta per arrivare il periodo più freddo dell’anno e, se i riscaldamenti sono ormai accesi, trovare alcune alternative per rendere gli ambienti più caldi senza di loro può essere molto utile sia in termini ecologici, sia di risparmio sulla bolletta. Ciò potrebbe essere molto utile anche per spazi particolari, come un garage, una stanza particolarmente fredda e distante dal termostato, oppure una seconda casa senza impianto tradizionale. Stufe a biomassa. Le stufe a legna o a pellet possono essere una scelta molto valida se si vuole evitare il riscaldamento a metano. Laddove non sia presente un impianto tradizionale, si ricorre a caldaie a biomassa e termostufe per generare l’acqua calda necessaria ai termosifoni. Sono sicuramente ricche di vantaggi: ecologiche, facili da posizionare, di grande impatto estetico con le loro fiamme a vista ed in grado di riscaldare anche ambienti vicini a quello dove sono state posizionate. Sono economiche, programmabili e dotate di una buona autonomia. Meno comoda è la gestione del combustibile, che va caricato nella stufa manualmente ed è abbastanza impegnativo anche per quanto riguarda lo stoccaggio. Riscaldamento elettrico. Il riscaldamento elettrico, essendo una soluzione piuttosto dispendiosa, può essere indicato soprattutto per un singolo ambiente, che magari necessita di essere riscaldato solo di tanto in tanto. In questo caso si potrà scegliere tra termoconvettori e termoventilatori, stufette a infrarossi, a petrolio, a gas o a bioetanolo. Tra i loro punti di forza c’è la praticità con cui possono essere installati e spostati, nonché la rapidità con cui riescono a riscaldare un ambiente. Sono inoltre molto sicuri, poiché non emettono fumi e quindi non necessitano di uno sfogo all’esterno. Pompe di calore. Le pompe di calore rappresentano un sistema di riscaldamento del futuro: nelle abitazioni di nuova costruzione vengono sicuramente preferite al tradizionale impianto a gas. Consentono infatti un risparmio considerevole, possono rinfrescare oltre che riscaldare e non emettono fumi di combustione. Per una piena sostenibilità ecologica (ed economica), tuttavia, ove possibile è necessario abbinare questo sistema a dei pannelli fotovoltaici, così da abbattere i consumi. Nelle case di nuova realizzazione, le pompe di calore si utilizzano tramite serpentine a pavimento a bassa temperatura, altrimenti fan coil o spalti ad aria. È una scelta molto valida anche come integrazione e supporto ad un sistema di riscaldamento tradizionale, permettendo di intervenire su quegli ambienti che rimangono particolarmente freddi. Se scegliere un riscaldamento con pompa di calore comporta un investimento iniziale, questo viene ampiamente recuperato sul lungo periodo, con risparmi significativi sia economici sia in termini energetici e quindi ecologici. In questi casi è sempre bene rivolgersi a dei tecnici specializzati per valutare le soluzioni migliori e per calcolare un preventivo che tenga conto anche di alcuni accorgimenti importanti, al fine di contenere il consumo energetico e di calore. Potrebbe essere importante sostituire i serramenti, rendere l’involucro della casa meno dispersivo, applicare una membrana isolante sui muri esterni, se possibile inserire un impianto fotovoltaico o solare termico, oppure ancora uno smart system per l’ottimizzazione dei consumi. Contatti Sede legale: Savona via Gramsci 6/4 Telefono: 800909275 Email: info@ristrutturare-casa-italia.com Facebook-f Youtube © 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Leggi Tutto »

Calore e comfort con il grès effetto legno.

Calore e comfort con il grès effetto legno. Il grès porcellanato effetto legno è una scelta sicuramente innovativa, perché si parla di un tipo di ceramica compatta, lavorata fino a raggiungere un alto grado di durezza e resistenza ad agenti chimici ed atmosferici, nonché a sollecitazioni meccaniche come graffi, abrasioni, flessioni, urti. Il grès effetto legno è inoltre impermeabile ai liquidi, ma senza l’utilizzo di impermeabilizzanti chimici, vernici o resine, cosa che lo rende un materiale molto più salubre rispetto ad alternative simili. Quante sensazioni può dare un pavimento sotto i nostri piedi? Infinite. Calore, sicurezza, comfort, pulizia, ricercatezza. Nel vasto panorama delle possibilità di rivestimento, il nostro showroom in questo articolo ve ne propone una che raduna tutte queste caratteristiche e non solo. Una caratteristica importante per qualunque pavimento è quella di essere il più possibile resistente al tempo ed all’usura: il grès porcellanato effetto legno sicuramente soddisfa queste esigenze, essendo un rivestimento ideale per qualunque zona della casa. Non assorbe odori e non rilascia sostanze nocive per l’uomo, non si usura nel tempo e resiste ad un elevato calpestio. È questa una scelta notevole anche da un punto di vista strettamente estetico: il calore armonioso del legno, elegante e raffinato, si combina ad una serie di vantaggi rispetto ad un’alternativa in vero legno o in altri materiali che lo imitano. Infatti non è solo economicamente più conveniente, ma anche più ecologico, dal momento che previene la deforestazione e predilige l’utilizzo di materiali di scarto (argille, sabbie e feldspati) che ne fondano la resistenza. La sua versatilità lo rende ottimo per gli interni come per gli esterni ed è possibile sbizzarrirsi con le molteplici possibilità cromatiche e di texture: spesso si scelgono colori chiari, perfetti da abbinare a decine di altre tonalità, per gli effetti più estrosi ed originali. Ma non sono da sottovalutare neppure le sue tonalità più scure, come ad esempio il marrone o il nero, che ben si prestano a contrasti piacevoli, sorprendenti, da valorizzare e bilanciare con l’illuminotecnica; così come può essere un’ottima alternativa il grigio, che in accostamento a tonalità più forti ed accese rimane neutro ma viene valorizzato al massimo. È un materiale facile da gestire nel tempo, non necessitando di tutte le cure specifiche di cui invece ha bisogno un pavimento in parquet, e per tenerlo pulito è sufficiente acqua ed un detergente specifico per pavimenti. È quindi un materiale jolly, adatto ai più diversi stili di arredamento: dai più classici ai più moderni, dal minimal ai più eccentrici, proponendo un’eleganza ed una semplicità durature, che non passano mai di moda. Contatti Sede legale: Savona via Gramsci 6/4 Telefono: 800909275 Email: info@ristrutturare-casa-italia.com Facebook-f Youtube © 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Leggi Tutto »

Ingrandisci la tua casa con l’arredamento!

Ingrandisci la tua casa con l’arredamento! Se la casa è piccola, non disperarti: ingrandiscila! Sembrerà impossibile, ma esaltare gli spazi della propria casa al massimo, pur con metratura limitata, è davvero possibile e senza trucchi di magia. Una sfida audace per i professionisti del settore, che con la loro conoscenza degli effetti e delle soluzioni possibili sapranno consigliarti nel modo più appropriato. È bene tenere a mente che affidarsi ai gusti personali, in questo caso, proprio non basta: occorre interrogarsi su come poter sfruttare gli ambienti non solo risparmiando spazio ma creando anche effetti di maggiore ampiezza e luminosità. Disporre i mobili in maniera intelligente, un pizzico di creatività ed il gioco è fatto: la vostra casa potrà trasformarsi in un piccolo gioiello di funzionalità e stile, pronta per accogliere le persone in modo ottimale. Bellezza su misura. Innanzitutto sfatiamo un mito: una casa piccola non deve per forza essere sinonimo di rinunce, disordine, mancanza di opportunità e trascuratezza. Bisogna sempre partire da una giusta prospettiva di ottimismo, che miri a mettere in risalto i punti di forza e non a deprimere per ciò che manca. Semplicemente perché, così, può essere che non manchi proprio nulla! Come negli Stati Uniti ed in Giappone sono già molto diffuse micro-case che si rivelano delle vere e proprie gemme di innovazione, personalità e comfort, così anche la tua casa può diventare un concentrato di armonia, comodità e bellezza. Basta solo sapere quali strumenti utilizzare ed in che modo farlo. Riorganizzare uno spazio, ripensarlo da capo facendo tabula rasa di tutto ciò che è obsoleto e non necessario, può essere un atto molto potente, non solo in termini pratici ma anche, per così dire, spirituali: un bel gesto per purificare il proprio ambiente vitale, le proprie energie, e ripartire all’insegna di un nuovo inizio da vivere in uno spazio finalmente adatto alle proprie esigenze. Niente di più attinente con il ristrutturare casa! Come creare spazio in casa. Quali accorgimenti si possono prendere, dunque, per far sì che la propria casa sia effettivamente più accogliente, spaziosa e vivibile? Innanzitutto è bene puntare sull’apertura degli spazi: via libera agli ambienti aperti e senza elementi divisori che creino un senso di oppressione. Un open space potrebbe essere la soluzione ideale per garantire più luce e creare un ambiente arioso, armonioso, che trasmetta subito un senso di capienza e distensione. Per evidenziare le differenti funzionalità degli spazi si può optare per arredi come librerie, penisole, tavoli, pareti mobili o in vetrocemento, separé e porte scorrevoli: in questo caso otterrete la doppia funzione di garantirvi una grande luminosità senza rinunciare alla privacy e ad un uso dinamico degli spazi. Altro escamotage da tenere presente è l’utilizzo di colori chiari e luminosi, primo fra tutti il bianco, per pareti, pavimenti ed arredi. Queste tonalità infatti esaltano la percezione dello spazio, donando un effetto arioso, di luminosità e freschezza. Da non dimenticare l’importanza della luce! Ci viene in aiuto non solo  l’illuminazione naturale, che certamente per quanto possibile deve essere presente in gran quantità, ma anche quella artificiale, per creare dei giochi di luce ed ombre perfetti per rimodellare gli spazi a nostro vantaggio. Sono proprio le luci a disegnare la percezione degli spazi, per questo ad esempio i faretti ad incastro potrebbero essere una soluzione a dir poco ottimale per creare sapienti effetti di volume. È importante anche creare nuove fonti di luce, aprendo dei vani tra un ambiente e l’altro per eliminare gli ostacoli che ne impediscano il passaggio. Via libera anche a vetrate, specchi e pareti con aperture che amplifichino la prospettiva e creino potenti giochi di riflessi. Arredi salvaspazio. Quali arredi consentono di guadagnare spazio prezioso? Innanzitutto è importante scegliere dei mobili che abbiano dimensioni adeguate agli spazi che andranno ad arredare: se troppo grandi creeranno un immediato effetto claustrofobico! Inoltre gli arredi sono un’ottima opportunità per creare effettivamente dello spazio in più: letti a soppalco, divani letto, elettrodomestici polifunzionali, arredi contenitore o a scomparsa permettono tutti di sfruttare al massimo le potenzialità di un ambiente, sfruttando quegli spazi ed altezze nascosti che rappresentano risorse importantissime per la tua casa. Un interior designer saprà sicuramente guidarti attraverso sapienti giochi di volume con nicchie, mensole, strutture in cartongesso, un materiale principe quando si parla di modellare gli spazi attraverso soluzioni innovative ed originali. E non si può certo parlare di cartongesso senza pensare al controsoffitto: una soluzione ottima per sfruttare la capienza della tua casa in senso verticale! Progettare ambienti su più livelli permette di immaginare una casa completamente diversa, con una conformazione nuova e spazi che nemmeno si pensava di avere! Contatti Sede legale: Savona via Gramsci 6/4 Telefono: 800909275 Email: info@ristrutturare-casa-italia.com Facebook-f Youtube © 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Leggi Tutto »

È possibile vedere la casa finita prima di iniziare i lavori di ristrutturazione?

È possibile vedere la casa finita prima dell’inizio dei lavori di ristrutturazione? Una delle cose più difficili per le persone, quando si parla di ristrutturazioni, è immaginare con esattezza quale sarà l’aspetto della propria casa a lavori terminati. Si parte sempre con un’idea più o meno chiara in mente, quando non addirittura un sogno ad occhi aperti: ma un conto è immaginare, un conto è vedere realmente il lavoro finito ancora prima di iniziare. Specie quando, affidandosi alla competenza ed alla passione di professionisti qualificati della progettazione, questi sogni prendono forma anche cambiando: da un seme originario, la creatività spesso conduce in direzioni inaspettate e sorprendenti. Per questo è sempre importante poter capire con precisione come sta evolvendo il progetto della propria casa e quali sono le reali opportunità e possibilità tra cui decidere: una scelta ponderata con calma, infatti, è una scelta vincente, che dà gioia alle persone senza lasciarle mai nell’incertezza e nello stress che questa comporta. Anche da questo punto di vista, la nostra azienda si distingue per non lasciare niente al caso e per la volontà di mettere la serenità del cliente al primo posto. Ci serviamo infatti delle più moderne tecnologie per permettervi di visualizzare il progetto della vostra casa nella sua forma più completa e realistica possibile. Come? Con la realtà virtuale, si, puoi addirittura spostare oggetti all’interno del tuo progetto ancora prima di iniziare i lavori. Ebbene sì: un conto è prendere visione di una planimetria, di un disegno o di un render che, per quanto realistico, rimane sempre una rappresentazione bidimensionale su carta o su uno schermo, da osservare esternamente. Un conto invece è poter davvero passeggiare dentro la casa dei propri sogni, ben prima che venga realizzata, in modo da prendere ogni decisione da una prospettiva interna molto più consapevole e serena. Ma come funziona la realtà virtuale? Per chi non avesse ancora dimestichezza con questo argomento, niente paura: si tratta di una tecnologia piuttosto semplice ed intuitiva nel suo utilizzo. È il frutto di una sinergia tra software ed hardware che permette di creare una realtà “alternativa”, in cui l’utente può immergersi totalmente. Attraverso un visore 3D — in parole povere indossando un paio di occhiali speciali — l’utente può ritrovarsi dentro un mondo virtuale ma assolutamente realistico, esplorabile in ogni centimetro e direzione. É chiara la superiorità rispetto ad una semplice esperienza in 3D offerta dal televisore, dal cinema o da qualche altro paio di occhialini: in questo caso non vi sono limiti o punti ciechi, per cui ci si può immergere totalmente in un mondo che ci appare reale, e non solo alla vista. Queste caratteristiche rendono la realtà virtuale una tecnologia ormai sempre più applicata in molti ambiti diversi: non solo in campo progettuale ed architettonico, ma anche, per esempio, medico, educativo, commerciale e ludico. Pensate a come potrebbe essere divertente anche per i bambini poter vedere la loro futura casa proprio come se fossero dentro un videogioco estremamente coinvolgente. Ecco che basterà sollevare la testa per rendersi conto di quanto siano belli i lampadari scelti o abbassare lo sguardo per valutare l’impatto cromatico delle varie opzioni di piastrelle per la pavimentazione; fare qualche passo verso il divano appena sistemato o voltarsi verso il nuovo tavolo in soggiorno. Non occorreranno più ore di pensieri e dubbi su una scelta d’arredo o di progettazione di uno spazio rispetto ad un’altra: basterà indossare il nostro visore e farsi direttamente un giro nell’opzione che si desidera esaminare. Scegliere non più d’istinto, sperando che sia la decisione giusta, ma affidarsi direttamente alle proprie sensazioni “sul campo”. In tutto questo sarete comunque sempre supportati dai nostri professionisti, dalla loro esperienza, competenza e passione. Saranno a vostra disposizione per aiutarvi a scegliere le soluzioni più originali, fantasiose e funzionali alle vostre esigenze, alla vostra personalità ed ai vostri sogni sul luogo più importante della vostra quotidianità. Quello in cui sentirvi pienamente a vostro agio, circondati da spazi ed elementi che raccontino chi siete e la vostra storia, giorno dopo giorno.  Contatti Sede legale: Savona via Gramsci 6/4 Telefono: 800909275 Email: info@ristrutturare-casa-italia.com Facebook-f Youtube © 2021 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Leggi Tutto »

L’importanza di un impianto elettrico a norma: cosa devi sapere

Sai cos’è un impianto elettrico a norma?  Te lo spiego subito: si tratta di un impianto conforme a tutte le prescrizioni normative che sono contenuti nei testi di legge nazionali e comunitari.  Per essere in regola e per garantire il massimo standard di sicurezza ai cittadini, un impianto elettrico deve rispettare la norma Cei 64-8, oltre che la variante V3 introdotta nello scorso 2011.  Queste norme individuano tre differenti livelli qualitativi di un impianto elettrico a norma e stabiliscono gli standard minimi delle prestazioni che devono essere fornite dagli stessi impianti elettrici di ultima generazione. La cosa più importante che occorre sapere è che ciascun impianto elettrico deve obbligatoriamente essere adeguato alla potenza impegnata all’interno di una singola abitazione, che varia a seconda della grandezza dell’immobile: più è grande più aumenta la potenza. Impianto elettrico a norma, ecco le componenti essenziali Sai qual è il componente principale di un impianto elettrico a norma? Semplice, il centralino! Questo dovrà possedere un interruttore generale e minimo due interruttori differenziali.  Il numero totale delle linee varia a seconda della grandezza della propria casa, ma anche dal livello dell’impianto che il cliente decide di usare. Il contatore, lo strumento che misura tutti i consumi energetici, si troverà all’interno dell’interruttore generale. Da questo, i fili conduttori si collegheranno al centralino singolo che non è altro che il quadro elettrico della casa. Nella stragrande maggioranza dei casi questo viene posto in prossimità della porta d’ingresso dell’abitazione.  È bene sottolineare che il centralino contiene all’interno, oltre agli altri interruttori, anche i salvavita. Per un impianto elettrico a norma che sia adibito a utilizzo domestico occorrono diverse prese di corrente per collegare ciascun elettrodomestico e ciascun punto luce per la gestione dell’illuminazione esterna e interna all’abitazione.  A questo si aggiunge anche il sistema di messa a terra per proteggere cittadini e impianti da tensioni elettriche di qualsiasi tipologia. Solitamente, un impianto elettrico a norma e moderno è costituito da tre differenti livelli: 10 Ampere come alimentatore e per la gestione dell’illuminazione; 16 Ampere per le prese di corrente; 12 V fondamentale per i circuiti di chiamata. Ecco qual è il costo di un impianto elettrico a norma Prima di entrare nello specifico nel discorso dei costi di un impianto elettrico a norma, occorre precisare che si tratta di un investimento a lungo termine e che, onde evitare di sprecare tempo e denaro, occorre sempre affidarsi a personale specializzato e con esperienza.  Scegliendo il giusto esperto potrete chiedere anche un preventivo per l’installazione del vostro impianto elettrico a norma, così da non avere sorprese al termine dei lavori. Mediamente il costo di un impianto completo è di circa 50 o 60 euro per ciascun punto luce; facciamo un esempio: in una casa di circa 75 mq con una cinquantina di punti luce, il costo totale per un impianto elettrico a norma è di 2.500 o 3 mila euro, Iva esclusa. All’interno del prezzo, però, sono inclusi i costi della manodopera e dei materiali utilizzati. Impianto elettrico esistente, quanto costa metterlo a norma Chi possiede, invece, un immobile vecchio con un impianto elettrico ormai obsoleto e, soprattutto, non a norma, deve adoperarsi per ottimizzarlo e renderlo conforme alle normative vigenti, con interventi più o meno importanti da effettuare.  Per mettere a norma un impianto elettrico già esistente i costi sono variabili e cambiano a seconda dell’intervento che gli esperti dovranno effettuare. Facciamo qualche esempio: un impianto esterno, protetto da canaline ma non collocato all’interno del muro, richiede un costo inferiore, anche se l’impatto estetico non sarà dei migliori esteticamente parlando; un impianto nel muro o nel pavimento, invece, avrà un costo più elevato, ma un’estetica migliore. Cos’altro fa alzare il prezzo di un impianto elettrico a norma? Semplice, la sostituzione dei componenti dello stesso, con dei materiali più recenti e performanti.  Per mettere a norma un impianto, a seconda delle dimensioni dell’edificio e della posizione dello stesso, si spenderanno tra i 2.500 e i 4 mila euro. Anche in questo caso, il consiglio è quello di richiedere subito un preventivo ad un team di esperti nel settore. Impianto elettrico a norma, detrazione del 50% Per chi effettua una ristrutturazione della casa fino al 31 dicembre 2024 è possibile godere di una detrazione fiscale del 50% con un limite massimo di spesa di 96 mila euro.  Ricordiamo, infatti, che oltre alle spese necessarie per l’esecuzione dei lavori di ristrutturazione, ai fini della detrazione è possibile considerare anche le spese per la messa in regola degli edifici ai sensi del DM 37/2008 – ex legge 46/90: gli impianti elettrici.  Cosa aspetti? Richiedi subito un preventivo gratuito agli esperti di Ristrutturare Casa Italia. Contatti Sede legale: Savona via Gramsci 6/4 Telefono: 800909275 Email: info@ristrutturare-casa-italia.com Facebook-f Youtube © 2021 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Leggi Tutto »

Piastrelle per la cucina: scopri quelle perfette per te.

Piastrelle per la cucina: scopri quelle perfette per te. Quando si parla di ristrutturare la propria casa, uno degli step più importanti è la scelta dei rivestimenti, specie quelli della zona cucina. Sia che si parli di una ristrutturazione completa sia che si cerchi un cambiamento più contenuto, le piastrelle della cucina sono un elemento fondamentale. Esistono moltissime opzioni a disposizione, a seconda dello stile, dei colori, delle forme e dei materiali. Per scegliere è necessario pensare all’estetica ma anche alla funzionalità, e spesso consultare un catalogo non basta. Come scegliere. Un interior designer dedicato può aiutarti a non fare errori e a scegliere il prodotto perfetto per te. Prova ad immaginare che delusione inaugurare la tua nuova cucina avendo scelto una piastrella bellissima sulla carta ma che poi non si sposa per niente con l’ambiente reale. Al contrario, centrare il rivestimento giusto può cambiare completamente la tua percezione dello spazio e permetterti di viverlo con un’energia positiva e speciale! Tutto sta nella scelta dei materiali, delle forme e dei colori più giusti. Per prima cosa, un interior designer ti aiuterà a mettere a fuoco qual è lo stile che hai in mente, quello più adatto alle tue esigenze ed alla tua personalità. Di solito è buona norma accostare un rivestimento che equilibri l’ambiente circostante: se quest’ultimo è molto estroso, meglio prediligere forme e colori semplici e lineare; al contrario se è minima ed essenziale, ci si può permettere una piastrella più ricca e sfiziosa. Linee diverse e colori a contrasto sono una soluzione oggi di tendenza, con cui il tuo interior designer può realizzare una cucina davvero unica! Uno stile moderno senz’altro si addice a chi predilige lucentezza, essenzialità e monocromie. Uno stile classico invece è da preferire se si amano i colori caldi, le tonalità pastello, e tutti gli effetti del legno: sia autentico sia reso dal grès porcellanato. Le piastrelle più usate per la cucina. Le piastrelle in ceramica sono un grande classico perché semplici, funzionali ed economiche. Resistenti al calore ed agli urti, impermeabili, rappresentano una soluzione molto igienica e di giusto compromesso tra estetica e praticità. Ne esistono di tantissime forme, colori e dimensioni, per soddisfare ogni esigenza creativa. Splendide ad esempio le maioliche, che con le loro fantasie ed i loro colori vivaci, si adattano ad ogni stile. Il grès porcellanato è invece un’altra soluzione più costosa ma molto valida, indicata soprattutto per una cucina moderna e di design. Le piastrelle in grès sono resistenti ad urti ed abrasioni e sono molto duttili. Sono in grado di ricreare l’effetto dei materiali più diversi: legno, cotto, cemento, pietra o marmo. Esteticamente si adattano ai top cucina più diversi Il vetro può essere una soluzione inconsueta, ma assolutamente elegante e funzionale. Dona luminosità alla cucina e si rivela facilissimo da pulire, per non parlare delle sue varianti colorate in grado di dare un tocco di leggerezza e giocosità all’ambiente cucina. Il rivestimento effetto lavagna è invece una soluzione divertente ed interattiva. Sarà possibile personalizzare la tua cucina in modo rapido ed originale, con scritte, note, disegni, liste della spesa… potrete dare sfogo alla vostra creatività! L’acciaio è una scelta sicura per chi cerca innovazione, igiene, resistenza nel tempo. Utilizzato in tutti i ristoranti, mantiene la sua funzionalità e la sua bellezza anche in caso di graffi ed altri segni d’usura. Sa coniugare estetica e funzionalità, offrendo un’ottima facilità di pulitura. Infine la resina è un materiale ottimo per dare omogeneità all’ambiente, formando una superficie unica molto pratica e funzionale. Anche in questo caso si tratta di un materiale molto facile da pulire, forse un po’ più costoso di altri ma in grado di donare un grande impatto estetico alla cucina. Qualità e convenienza: un’estate scontatissima. Il giusto rapporto tra qualità e convenienza è un elemento irrinunciabile e nel mondo delle piastrelle per la cucina i prezzi sono molto diversi tra loro. Oltre alle caratteristiche della piastrella in sé, conta molto anche il costo della posa in opera. Noi di Ristrutturare Casa Italia ti proponiamo il meglio dei materiali made in Italy con promozioni esclusive: per esempio quelle dell’estate 2023. La nostra estate scontatissima ti propone prodotti in ceramica metallizzata,  ceramica effetto legno premium e pregiato, pvc, grès effetto marmo e travertino, decorazioni floreali di grande impatto estetico, e i colori di maggiore tendenza, con sconti fino al 65%. Scegliere le piastrelle della cucina non è mai stato così facile e conveniente. Cogli l’attimo! Contatti Sede legale: Savona via Gramsci 6/4 Telefono: 800909275 Email: info@ristrutturare-casa-italia.com Facebook-f Youtube © 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy Contatti Sede legale: Savona via Gramsci 6/4 Telefono: 800909275 Email: info@ristrutturare-casa-italia.com Facebook-f Youtube © 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Leggi Tutto »

Ristrutturazione della casa, 5 errori e 5 soluzioni per svolgere i lavori al meglio

In questa breve guida andremo a scoprire nel dettaglio quali sono i 5 errori più comuni che si compiono nella ristrutturazione della casa e quali sono le 5 soluzioni a questi sbagli. Siete pronti? Partiamo subito.  Ristrutturare casa senza budget Prima di iniziare con i lavori di ristrutturazione della casa fissa un budget. La soluzione è chiedere un preventivo che includa tutto e che sia completo di tutte le voci riguardanti i lavori che dovranno essere effettuati.  Trasparenza è la parola d’ordine e, per averla, dovrai affidarti a professionisti del settore che redigano un preventivo chiaro e definitivo. Senza questo documento e, soprattutto, senza un budget definito all’inizio dei lavori per ristrutturare casa, è possibile andare fuori strada.  In che senso? Semplice, in corso d’opera potrebbero sorgere difficoltà di tipo tecnico o “contrattempi” che necessitano di ulteriori esborsi di denaro. Soluzione? Fai affidamento unicamente su esperti del settore. Ristrutturare Casa Italia offre un servizio di ristrutturazione chiavi in mano e i lavori sono sempre preceduti da preventivi chiari e definitivi. Ristrutturare casa facendo economia Soprattutto in questo preciso momento storico, la parola risparmio è sulla bocca di tutti, anche se quando si tratta della ristrutturazione della casa può essere la scelta meno indicata.  Fare economia sui lavori di ristrutturazione, optando per un servizio low cost è un errore che spesso viene commesso da moltissimi cittadini.  Il risparmio, infatti, è momentaneo e, in poco tempo si finisce per spendere molto più di quanto era stato preventivato. Un servizio “economico” utilizza materiali “economici” e spesso non di qualità.  Insomma, non lasciatevi guidare solo dal prezzo nella scelta dei professionisti a cui rivolgervi, ma valutate anche l’esperienza e la professionalità dell’impresa. Progetto incompleto della realizzazione dei lavori Iniziare i lavori per ristrutturare casa senza avere un progetto completo e ultimato è un errore molto grave.  Occorre definire fin da subito se i lavori riguarderanno una sola stanza, oppure l’intero immobile, ma anche le priorità e le realizzazioni di secondaria importanza. Cosa fare in questo caso? Semplice, prima di iniziare a ristrutturare l’abitazione chiedi consulenza a un professionista. Gli esperti di Ristrutturare Casa Italia vi aiuteranno nella stesura del progetto consigliandovi al meglio nella scelta dei materiali e coordinando i lavori alla perfezione, dal principio alle finiture.  Ristrutturare casa senza pensare agli impianti e all’arredo Molte persone scelgono di seguire quest’ordine nella realizzazione dei lavori di ristrutturazione della casa: progetto architettonico scelta dei rivestimenti installazione degli impianti progetto degli interni Purtroppo, per quanto possa essere diffusa questa scaletta, si tratta di un vero e proprio errore organizzativo. Infatti, i limiti dell’ambiente saranno scoperti solo in un secondo momento e, sarà ormai troppo tardi per apportare modificazioni alle stanze e alla configurazione dello spazio.  Certo, sarà ancora possibile effettuare dei cambiamenti, ma richiederà ancora molto tempo e un ulteriore dispendio economico. Insomma, il nostro consiglio è quello di progettare tutti gli interni, ancora prima di suddividere l’abitazione in spazi e di installare gli impianti.  Pertanto, occorrerà scegliere in precedenza come ripartire l’ambiente e come arredare ciascuna delle sale. Per non farla troppo lunga, vi consigliamo di partire sempre dall’aspetto funzionale della vostra casa in ristrutturazione, compreso anche l’aspetto estetico e, sulla base di questo principio, lasciare l’aspetto tecnico ad un professionista del settore. Affidare i lavori di ristrutturazione della tua casa a diversi soggetti  È un errore da evitare assolutamente quello di lasciar svolgere i lavori di ristrutturazione della propria casa a diversi soggetti. In questo modo mancherà coordinazione, non saranno rispettate le tempistiche e soprattutto il budget sarà superato.  La soluzione migliore è una: affidati ad un solo referente che segua il progetto di ristrutturazione dall’inizio alla fine. In questo modo, potrete anche fuggire da tutte le trafile burocratiche, partendo dai permessi e dalle pratiche catastali, fino ad arrivare alle agevolazioni fiscali. Insomma, scegliendo un solo team di esperti potrete solamente passare alla parte più importante: godervi la casa.  Vuoi ristrutturare casa e non sai a chi rivolgerti? Chiedi subito un preventivo gratuito agli esperti di Ristrutturare Casa Italia, la prima agenzia di ristrutturazioni chiavi in mano nel territorio nazionale. Contatti Sede legale: Savona via Gramsci 6/4 Telefono: 800909275 Email: info@ristrutturare-casa-italia.com Facebook-f Youtube © 2021 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Leggi Tutto »

Come avere un corridoio speciale: consigli ed idee.

Come avere un corridoio speciale: consigli ed idee. Il corridoio è una parte della casa molto particolare: aldilà della sua estensione, il suo collegare le stanze e gli ambienti lo fa percepire erroneamente come un elemento secondario e di passaggio. Il loro essere spesso spogli e non bene illuminati lega i corridoi, da sempre, ad un nutrito immaginario di scene cupe, disturbanti, misteriose, sospese. Insomma vengono spesso percepiti come un elemento asettico, quasi inospitale. Ci sono però una serie di accorgimenti ed idee che possono rivoluzionare questa percezione e rendere il corridoio di casa tua un luogo caldo, interessante, vivo. Una dimensione in cui regni stile, eleganza e che si colleghi armoniosamente al resto della casa, facendo sentire i suoi abitanti e gli ospiti bene accolti e a loro completo agio. L’illuminazione. Come sempre, l’illuminazione gioca un ruolo fondamentale nella percezione degli spazi: non si parla solo della sua quantità ma anche delle sue fonti.  In un corridoio è bene puntare su fonti di luce multiple, divertenti ed interessanti nel loro design, che abbiano stile e personalità. Ci si può sbizzarrire con faretti singoli o a grappolo, plafoniere, applique che diano una nuova aura alle pareti o puntino l’attenzione su singoli elementi di arredo, lampade nel caso in cui siano presenti mobili o librerie, o ancora tagli luce (Led incastonati nella parete) e velette in cartongesso che illuminano sempre tramite Led, per giochi di luce originali e scenografici. L’arredamento. Per rendere il corridoio più accogliente e caldo, è utile pensare ad un arredamento particolare, che abbia personalità e racconti qualcosa della storia degli abitanti della casa.  Mensole, comò, librerie, cassapanche, armadi, cornici di foto singole da ripiano o multiple da parete, vasi, fiori e piante, oggetti con una storia particolare o un legame speciale con gli abitanti della casa: perché non rivalutare la natura di transizione del corridoio per renderlo un luogo di racconto delle trasformazioni della vostra vita? Libri, ricordi, souvenir: ogni oggetto può essere interessante e particolare se scelto con estro, gusto, magari una giusta dose di humour che possa intrattenere chi è in visita. In generale è consigliabile optare per arredi che siano comunque meno ingombranti e più funzionali, in modo da sfruttare al massimo le dimensioni non troppo estese di questo spazio. Specchi. Un elemento a sé nell’arredamento è costituito dagli specchi: sono entità funzionali ed estetiche allo stesso tempo, che possono creare effetti di luce, spazialità, decorazione; ma anche assolvere ad esigenze pratiche (in un corridoio può sempre tornare utile averne almeno uno). Ormai è possibile sbizzarrirsi nella scelta di forme, colori, dimensioni: sono oggetti di design sempre più originali ed estrosi, in grado di dire molto di chi li sceglie. Saperli posizionare nel modo giusto è un’arte che consente di creare un effetto di maggiore spazialità. Quadri. Un quadro è sempre un oggetto che porta arte e calore alla parete e a tutto lo spazio circostante. Meglio ancora se i colori utilizzati si sposano felicemente con lo spazio che andranno ad arricchire. Le potenzialità di atmosfera e suggestione sono infinite: l’importante è scegliere sempre con attenzione ed armonia rispetto ai propri gusti ed alle proprie esigenze. Più il corridoio è stretto e lungo, più sarà opportuno creare una vera e propria gallery che accompagni chi vi transita. Vale anche per le foto. Tappeti. Forse l’elemento di calore per eccellenza, un tappeto rende uno spazio immediatamente più accogliente ed affascinante. Come per le altre scelte, anche in questo caso contano molto i colori, il tessuto, lo stile; fondamentale è inoltre saperli disporre nel modo più opportuno per creare un impeccabile equilibrio cromatico con le pareti e gli altri elementi di arredo presenti. Contatti Sede legale: Savona via Gramsci 6/4 Telefono: 800909275 Email: info@ristrutturare-casa-italia.com Facebook-f Youtube © 2021 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Leggi Tutto »

Consigli per un top cucina… al top!

Consigli per un top cucina… al top! Una delle componenti più importanti della vostra cucina è il top, cioè il piano di lavoro principale su cui vi troverete a trascorrere la maggior parte del vostro tempo e di tutte le lavorazioni necessarie per cucinare. Come tutti gli elementi di una nuova casa, quando si parla di ristrutturare, deve unire in sé funzionalità e stile: non sarà solo utile ma anche fondamentale per portare un valore estetico aggiunto a tutto l’ambiente. Il top cucina è fondamentale non solo quando si ristruttura una cucina interamente ma anche semplicemente per rinnovarla e rinfrescare tutto l’ambiente: la sua influenza sarà molto profonda anche sul resto della vostra cucina. Per tutti questi motivi, la scelta del materiale in cui realizzarlo sarà molto delicata e dovrà tenere conto di molti fattori diversi. Prezzo, manutenzione, design, funzionalità, durata: molte caratteristiche da bilanciare con attenzione, possibilmente con l’aiuto di un interior designer professionista. Marmo. Il marmo è un materiale lussuoso, elegante e senza tempo. Dal punto di vista estetico è anche molto versatile, in quanto è possibile acquistarne di diverse tonalità, dai colori più chiari a quelli più intensi e scuri. È però anche molto delicato: la sua porosità lo rende piuttosto sensibile a certi liquidi come olio, vino e caffè e alle sostanze chimiche. Inoltre richiede una manutenzione accurata con prodotti specifici. È altresì resistente agli urti ma non al calore, che potrebbe causare delle crepe. Sicuramente è un materiale in grado di garantire alla vostra cucina una raffinatezza unica, luminosa, naturale: particolarmente adatto se lo stile da voi prescelto è quello classico. Granito. Per coniugare estetica e funzionalità, il granito può essere un’ottima scelta: resistente al calore e alle abrasioni, disponibile in vari colori e fantasie naturali, è flessibile, potendosi adattare sia agli stili più moderni che i più retrò. Perfetto per fronteggiare pentole ed altri utensili, presenta comunque una certa porosità e quindi una minor resistenza alle macchie e al contatto con i liquidi. Legno. Il legno massello rappresenta un’opzione molto valida per il top cucina: è in grado di conferire calore, armonia, e personalità all’intera cucina. È una soluzione economica e di grande valore estetico: venature e nodi rendono ogni top unico ed originale. La vasta gamma di varietà (quercia, ciliegio, acero) consente di creare un design unico e particolare per ogni cucina, coniugando eleganza a resistenza all’usura e al tempo. Il legno si rivela quindi una scelta economica e sostenibile, specie se curato nel modo adeguato, e seppur sensibile ad umidità e sollecitazioni meccaniche, è molto versatile: perfetto con lo stile rustico o shabby chic. Quarzo. Il quarzo è un’opzione perfetta per molti stili diversi: classico, minima, country, contemporaneo. Insomma, un jolly di grande impmattico estetico e molto performante. È infatti molto resistente a macchie e graffi, anche se sensibile al calore; è inoltre impermeabile. Laminato. Il laminato è una soluzione particolarmente economica e versatile: ha il duplice vantaggio di salvare il vostro budget e risolvere non pochi problemi di design. Può essere inserito facilmente in cucine moderne a isola ed è molto facile da manutenere: leggero, facile da pulire, richiede solo un po’ di attenzione in più per quanto riguarda eventuali graffi e shock termici. Acciaio inossidabile. L’acciaio inossidabile è un’opzione irriducibile per il top cucina: moderno, versatile, igienico e molto semplice da gestire per quanto riguarda la manutenzione. Se da un lato il prezzo è più alto rispetto ad altri materiali, dall’altro si viene ricompensati dalla sua grande resistenza alle macchie ed all’usura nel tempo. È molto consigliato per quelle cucine che si trovano particolarmente esposte all’umidità ed in generale agli agenti atmosferici. L’acciaio ha inoltre la capacità di invecchiare nel tempo: spesso i segni di usura contribuiscono a dargli fascino, un vissuto industriale che ben si sposa con una cucina molto attiva, dove è viva la passione per le creazioni culinarie e la condivisione. Perfetto per gli stili contemporaneo, industriale e minimalista. Contatti Sede legale: Savona via Gramsci 6/4 Telefono: 800909275 Email: info@ristrutturare-casa-italia.com Facebook-f Youtube © 2023 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa Italia P. iva 01797970090         Policy Privacy    Cookie Policy

Leggi Tutto »
Ristrutturare casa

La ristrutturazione impeccabile di casa tua è la nostra unica missione.

Informazioni utili
Indirizzo uffici

Ufficio Operativo Savona 

Via Gramsci 6/4, cap 17100

al 3°Piano fronte porto di Savona

Ufficio Operativo Genova 

Piazza della Nunziata, 5, Cap 16124

© 2021 Tutti i diritti riservati Ristrutturare Casa  Italia. In ogni rapporto con la nostra azienda Real srl P.iva 01797970090  acconsenti il     Policy Privacy    Cookie Policy 

× Possiamo aiutarti?